Benvenuto 2016, cosa fare a Monza e Brianza per l’ultimo dell’anno e l’1 gennaio
Monza, capodanno on ice in piazza San Paolo (Foto by Redazione online)

Benvenuto 2016, cosa fare a Monza e Brianza per l’ultimo dell’anno e l’1 gennaio

VIDEO Cosa fanno i monzesi? - Manca poco al conto alla rovescia per salutare il 2015 e dare il benvenuto al 2016. Festeggiare è d’obbligo e per chi è ancora indeciso sul da farsi ricapitoliamo le proposte di Monza e Brianza. Qualche idea tra feste in piazza, cinema e teatri. E concerti di capodanno.

Manca poco al conto alla rovescia per salutare il 2015 e dare il benvenuto al 2016. Festeggiare è d’obbligo e per chi è ancora indeciso sul da farsi ricapitoliamo le proposte di Monza. Le sale del circuito spazioCinema offrono un brindisi beneaugurale e una fetta di panettone al termine delle proiezioni: in programma “Irrational man” e “Perfect Day” al Capitol e “Star Wars”, “Natale ai Caraibi” e “Natale con il boss” al Metropol - per tutti l’orario di inizio è alle 22.30. Al Teodolinda in cartellone “Il professor Cenerentolo” (alle 22.20), “Il ponte delle spie” (alle 22) e “Quo vado” (alle 00.10 e 00.45).

LEGGI Capodanno a Monza: «Senza botti è festa per tutti»

LEGGI Monza, la festa cambia: l’ultimo dell’anno si trasferisce tra piazza San Paolo e l’ex fiera

Per i puristi, per quelli che “il capodanno si trascorre a teatro”, l’offerta è doppia, e si snoda lungo l’asse che unisce i due principali poli culturali cittadini. In via Turati al Binario 7 in programma alle 22 il concerto comico della Dual Band: “The Bumblebeatles” unisce la musica al teatro e che spazia “dal pop-rock al rococò, dall’hard-core all’art-déco, dal barocco a Dario Fo”. Al Manzoni, invece, a ridere si inizia alle 21 grazie alla commedia brillante “È ricca, la sposo, l’ammazzo” che vede come protagonisti Debora Caprioglio e Gianfranco Jannuzzo.

Doppia proposta anche per chi non teme il freddo: in piazza San Paolo l’animazione si concentrerà attorno alla pista di pattinaggio sul ghiaccio per un suggestivo “Capodanno on ice”. A scaldare la notte del Festival delle Lanterne Cinesi di viale Stucchi in arrivo, invece, i deejay e gli one man show di Radio Number One che sul palco si alterneranno agli spettacoli organizzati da diverse compagnie artistiche cinesi.

Su un maxi palco per grandi eventi allestito tra i trentuno gruppi di installazioni realizzati a mano dagli artigiani della provincia del Sichuan, la commistione tra le due culture proseguirà nel corso dell’intera serata: sul palco, infatti, a partire dalle 20 a momenti di animazione tutta occidentale con musiche dance e revival, si alterneranno diversi spettacoli realizzati da compagnie artistiche cinesi.

Un’escalation che accompagnerà il pubblico fino allo scoccare della mezzanotte e che proseguirà fino alle prime ore del mattino. Un euro, per l’occasione, il prezzo del biglietto di ingresso al Festival. Attivo per tutta sera il servizio di ristorazione italiano e cinese.

Capodanno in piazza anche a Lissone con la musica dei Circo Emigrante, folk a tutto tondo: dalla pizzica salentina e le tradizioni del Mediterraneo fino al folk irlandese. Appuntamento giovedì 31 dicembre in piazza Libertà dalle 23 sino all’1.30. Un evento gratuito e all’aperto (in caso di maltempo a Palazzo Terragni) promosso dall’assessorato alla cultura del Comune e Confcommercio. Alla mezzanotte, i presenti potranno brindare con vin brulè, panettone e spumante offerti dal Gruppo Alpini di Lissone, sempre in prima fila negli eventi di piazza.

A Macherio, capodanno all’oratorio San Carlo con una cena da condividere. Dalle 20 tutti sono invitati a portare un piatto da condividere con gli altri. In oratorio saranno preparati per tutti, lasagne, cotechino e lenticchie, panettone e pandoro, spumante. Poi tombolata e lancio delle lanterne; iscrizioni alla segreteria dell’oratorio. Quota di partecipazione: 10 euro gli adulti e 5 euro i bambini (dai 3 ai 13 anni). Nati dal 2013 al 2015 gratis.

E poi c’è l’1 gennaio in musica. A Cesano Maderno in programma per il terzo anno consecutivo il Concerto di Capodanno: venerdì 1 gennaio, alle 17, nel cineteatro Excelsior, in via San Carlo. Protagonista ancora una volta l’orchestra filarmonica Ettore Pozzoli. La prima parte del programma è dedicata a George Gershwin, mentre la seconda ai Queen. La rapsodia è l’anello di congiunzione fra le due anime dello spettacolo, con un programma capace di spaziare da un classico della musica per pianoforte ed orchestra, con Rhapsody in Blue di Gershwin, ad alcune delle più famose ed amate canzoni dei Queen che, come in Bohemian Rhapsody, racchiudono stili musicali diversi. I biglietti sono in vendita a 15 euro.

Torna il Concerto di Capodanno anche a Brugherio con la banda di San Damiano Sant’Albino. Venerdì 1, alle 17.30 al San Giuseppe, i musicisti diretti da Davide Miniscalco eseguiranno brani di Rossini, Puccini, Verdi e da musical. Biglietto a 3 euro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA