Audizione in Regione per la casa di riposo di Desio in difficoltà economiche a causa del Covid: «Non siamo i soli»
Casa di riposo Gavazzi via Canonico Villa (Foto by Paola Farina)

Audizione in Regione per la casa di riposo di Desio in difficoltà economiche a causa del Covid: «Non siamo i soli»

«Il problema non è solo nostro, ma di tutte le case di riposo: servono più risorse finanziarie» dice il presidente della casa di riposo Gavazzi, Gianbattista Aceti. Anche Comune e consiglio comunale in prima linea.

«Sulla questione economica è evidente che non siamo in grado di trovare da soli una soluzione». Lo ha detto il presidente della casa di riposo Gavazzi Gianbattista Aceti di Desio davanti alla commissione sanità del consiglio regionale della Lombardia. Aceti insieme alla direttrice della struttura, Mirella Mariani, è stato convocato dalla commissione per intervenire mercoledì mattina nella seduta online, per parlare della difficile situazione economica della Rsa desiana.

«Il problema non è solo nostro, ma di tutte le case di riposo: servono più risorse finanziarie» spiega Aceti a fine riunione, sottolineando le difficoltà già denunciate nei mesi scorsi. Più spese e minori entrate stanno mettendo a dura prova la struttura. Il presidente ha portato all’attenzione della commissione regionale anche la questione del Consiglio d’indirizzo (scaduto a febbraio e non ancora rinnovato) che da oltre un anno lavora con 3 membri su 5: tocca alla Regione nominare i due membri mancanti (gli altri 2 sono di nomina comunale mentre il quinto è un rappresentante della famgilia Gavazzi).

«Ho chiesto che perlomeno ci mettano nelle condizioni di lavorare». «Ci faremo promotori presso la giunta perché faccia questa nomina» ha detto il presidente della commissione sanità Emanuele Monti. A sostegno della casa di riposo si schiera tutto il consiglio comunale, che settimana scorsa ha votato all’unanimità un ordine del giorno sull’argomento ed è al lavoro per creare un gruppo composto da sindaco, assessore alla partita, un rappresentante per ciascuna forza politica insieme al Presidente della Rsa per valutare forme giuridiche di governance per meglio gestire le difficoltà di natura economica e organizzativa e interloquire col presidente della Regione Fontana e agli assessori al welfare e alla solidarietà sociale Moratti e Locatelli per ricercare “con la massima urgenza ogni soluzione idonea per riportare in equilibrio economico entrate ed uscite nell’esercizio di bilancio della Rsa”.

«Ben venga il tentativo che stiamo facendo insieme - ha affermato Andrea Villa capogruppo della Lega – ringrazio il consigliere regionale della Lega Marco Mariani che ha chiesto un’audizione alla commissione sanità e il presidente della commissione Emanuele Monti che è riuscito a programmarla in tempo breve. Mi auguro che queste azioni possano portare ad una soluzione efficace». La casa di riposo desiana al momento ospita circa 94 anziani, su 114/112 posti disponibili (per le norme anti covid la capienza massima è passata 124 a 114 posti). «Per fortuna, da un punto di vista medico sanitario la situazione è buona – sottolinea il presidente Aceti – Tutti gli ospiti e gli operatori sono stati vaccinati. Teniamo duro. Le rette non aumentano, la struttura continua a funzionare bene».


© RIPRODUZIONE RISERVATA