Area mercato, manifestazioni, viabilità: a Sovico convenzione con i carabinieri in congedo. Collaboreranno con la Polizia locale sulla sicurezza
Sovico, anche il merctao rta i luogih d coanrotllare per i carabinieri in congedo secondo la convenzione con il Comune (Foto by Elisabetta Pioltelli)

Area mercato, manifestazioni, viabilità: a Sovico convenzione con i carabinieri in congedo. Collaboreranno con la Polizia locale sulla sicurezza

Interverranno in caso di eventi “che possono arrecare danno o disagio”, “interventi a tutela del patrimonio pubblico”, “sorveglianza dei luoghi pubblici”

Servizi di osservazione e segnalazione, coadiuvando il personale della Polizia Locale, all’area mercato e durante le manifestazione pubbliche, collaborazione e supporto alla viabilità, presenza sul territorio per il conseguimento coordinato di finalità assistenziali, sociali, culturali e di supporto agli incarichi del Comune, servizio di apertura e chiusura aree pubbliche.

Obiettivo sicurezza: carabinieri in campo a Sovico. Il Comune ha stipulato una convenzione con l’associazione nazionale carabinieri in congedo di Biassono finalizzata ad attivare gli organi di Polizia Locale, Carabinieri, Polizia di Stato e di altre forze dell’ordine, nonché quelli di Soccorso Sanitario e di Protezione Civile in caso di eventi “che possono arrecare danno o disagio”, “interventi a tutela del patrimonio pubblico”, “sorveglianza dei luoghi pubblici, richiamando l’attenzione dei frequentatori al rispetto dei comportamenti prescritti da regolamenti e ordinanze”, ma anche “situazioni di pericolo che richiedano interventi urgenti e tempestiva segnalazione agli enti competenti”.

L’amministrazione comunale di centrodestra chiede la collaborazione dei carabinieri in congedo come intervento di supporto alle funzioni svolte dal Comune stesso al fine di assicurare, con un’azione capillare e attraverso la visibile e costante presenza dei volontari sul territorio, una migliore fruibilità, da parte della cittadinanza, degli spazi. L’obiettivo è quindi quello di dare un contributo allo sviluppo di un’ordinata e civile convivenza, nonché al miglioramento della sicurezza urbana. I volontari potranno essere impegnati in turni di alcune ore, per due o tre volte la settimana, nelle ore più funzionali agli obiettivi perseguiti con il servizio programmato.

Il Comune, tramite il responsabile comunale di Protezione Civile, potrà segnalare all’associazione particolari necessità d’osservazione in determinate aree.


© RIPRODUZIONE RISERVATA