Anche Seregno si schiera contro la violenza sulle donne: in arrivo 5 panchine rosse
La conferenza stampa di presentazione del programma

Anche Seregno si schiera contro la violenza sulle donne: in arrivo 5 panchine rosse

Contro la violenza sulle donne il Comune di Seregno ha predisposto un ricco programma di eventi. Il punto più caratterizzante sarà l’installazione di cinque panchine rosse, un po’ il simbolo della battaglia a tutela delle donne, che saranno posizionate in piazza Libertà, in piazza Risorgimento, nel parco 25 aprile, nei giardini pubblici di via Umberto I ed in via Bottego.

Ripetendo l’esperienza del 2018, l’amministrazione comunale ha programmato una serie di iniziative per sottolineare la giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, che cadrà lunedì 25 novembre. Il punto più caratterizzante sarà l’installazione di cinque panchine rosse, un po’ il simbolo della battaglia a tutela delle donne, che saranno posizionate in piazza Libertà, in piazza Risorgimento, nel parco 25 aprile, nei giardini pubblici di via Umberto I ed in via Bottego.

Nelle vetrine dei negozi seregnesi c’è la mostra “Non chiamatelo Raptus” con tavole di Stefania Spanò, meglio conosciuta come Anarkikka

Nelle vetrine dei negozi seregnesi c’è la mostra “Non chiamatelo Raptus” con tavole di Stefania Spanò, meglio conosciuta come Anarkikka


La novità è stata introdotta, grazie alla collaborazione di Ats Brianza e Cadom ed alla disponibilità di Confcommercio e Viviseregno, dalla mostra “Non chiamatelo Raptus”, con tavole di Stefania Spanò, meglio conosciuta come Anarkikka, illustranti diritti umani negati, discriminazioni di genere e violenze sulle donne, che fino a lunedì 25 saranno accolte dalle vetrine dei negozi del centro. Lunedì 18, alle 21, nella sala Gandini di via XXIV Maggio, è previsto un incontro sul tema “Non mi freghi più” con Cinzia Mammoliti, criminologa, che risponderà alle domande di Lorella Beretta, giornalista, mentre giovedì 21, alle 21, ne “L’Auditorium” di piazza Risorgimento, andrà scena lo spettacolo “Di sabbia e di vento”, interpretato da Alessandro Baito e Laura Negretti, per la regia di Luca Ligato (prenotazioni gratuite su www.l’auditorium.it). Infine, sabato 23, alle 10, la biblioteca Pozzoli di piazza Gandini ospiterà il workshop “Essere genitori oggi: vissuti quotidiani e strategie di condivisione”, con Carmen Leccardi, sociologa.


© RIPRODUZIONE RISERVATA