Sciopero di martedì 8 marzo: a rischio treni e autobus, tutti gli orari dell’agitazione sindacale

Martedì 8 marzo lo sciopero generale investe anche i trasporti: possibili cancellazioni, limitazioni e disagi sia per le linee ferroviarie sia per gli autobus.
Trasporti a rischio per sciopero l’8 marzo
Trasporti a rischio per sciopero

Sono previste limitazioni e cancellazioni di treni e variazioni per il trasporto su gomma nella giornata di martedì 8 marzo: a partire dalla mezzanotte e fino alle 21 è stato lo sciopero generale di tutte le categorie pubbliche e private.

Aderiscono anche le sigle sindacali unitarie di Trenord e sono quindi possibili disagi per i pendolari sulle linee ferroviarie e nel collegamento aeroportuale Malpensa Express. “Negli orari 6-9 e 18-21 circoleranno i treni presenti nella lista delle corse garantite. In particolare, la mattina viaggeranno i treni che abbiano orario di partenza dalla stazione di origine corsa dopo le ore 6 e arrivo a destinazione finale entro le ore 9; nella fascia pomeridiana viaggeranno i treni con partenza prevista dopo le ore 18”.

Per gli aeroporti sono previsti autobus sostitutivi, senza fermate intermedie, per eventuali corse non effettuate tra Milano Cadorna (da via Paleocapa 1) e Malpensa Aeroporto e tra Stabio e Malpensa Aeroporto. Come sempre, informazioni in tempo reale sulla circolazione saranno disponibili sulle pagine di ogni linea della app e del sito Trenord.

Nello stesso giorno, per l’adesione dei Cub, possibili disagi anche per le linee di autobus gestite da Net, Nord est trasporti: l’agitazione del personale è in programma dalle 9 alle 11.50 e dalle 14.50 a fine servizio. Per il servizio extra urbano di Trezzo l’agitazione sarà possibile dalle 8.45 alle 15 e dalle 18 al termine del servizio.