Calcio, ennesimo colpo di scena a Seregno: torna mister Matteo Andreoletti
Calcio, Matteo Andreoletti con il presidente del Seregno Paolo Di Nunno in estate (Foto by Paolo Colzani)

Calcio, ennesimo colpo di scena a Seregno: torna mister Matteo Andreoletti

Nuovo colpo di scena in casa Seregno, in questo dicembre infelice per i colori azzurri: in panchina torna mister Matteo Andreoletti. Richiamato venerdì, il tecnico bergamasco sarà di nuovo al suo posto già domenica per la trasferta a Ponte San Pietro.

Nuovo colpo di scena in casa Seregno, in questo dicembre infelice per i colori azzurri. Alla luce del pessimo avvio dell’esperienza in panchina di Antonio Criniti, aperta domenica scorsa da un pareggio a Darfo Boario (1-1, con la rete di Salvatore Lillo ad impattare l’iniziale prodezza di Fatih Ademi) e chiusa dalla desolante sconfitta interna di giovedì contro il Monza (0-2, deciso dalla marcatura di Nicolò Guanziroli e dall’autogol di Riccardo Capogna in soli 24’), la dirigenza venerdì 9 dicembre ha richiamato Matteo Andreoletti, esonerato appena undici giorni prima, in coda al match contro il Lecco.

LEGGI Calcio, serie D: il Monza vince a Seregno, domenica Pergolettese al Brianteo

LEGGI Seregno calcio, colpo di scena in panchina: salta Aimo Diana, ingaggiato Antonio Criniti

LEGGI Calcio, il Seregno non torna indietro: esonerato mister Matteo Andreoletti

Il tecnico bergamasco sarà così di nuovo al suo posto già domenica, quando i suoi ragazzi proveranno a sfatare a Ponte San Pietro (ore 14,30) il tabù Pontisola, bestia nera delle stagioni recenti.

L’organico che Andreoletti ha ritrovato è stato nel frattempo stravolto. Alle partenze di Daniele Corti, Giacomo Canalini e Giacomo Innocenti si sono sommate quelle di Giulio Valente, Francesco Uliano e Patrizio Caso, controbilanciate dagli ingaggi di Fabio Cardinio, 29 anni, punta esterna, e Luca Romano, 20 anni, centrocampista, dal Lecco, Evans Kondogbia, 27 anni, attaccante, dal Foligno, Mirko Rondinelli, 32 anni, centrocampista, dall’Olginatese, Ivan Merli Sala, 27 anni, difensore, dall’Altovicentino, e Luca Di Lauri, 25 anni, centrocampista, dal Ciserano.

Detto che almeno una di queste operazioni appare incomprensibile (l’arrivo di Kondogbia può avere come giustificazione solo un favore inutile per la causa seregnese all’Inter, dove gioca il fratello Geoffrey), appare incredibile che il mercato estivo sia stato completamente o quasi azzerato e che ora ci si trovi nella condizione di dover amalgamare una squadra nuova.

«Il Monza è più forte di noi e vincerà il campionato - aveva commentato dopo la battuta d’arresto nel derby Antonio Criniti - ma dai miei mi aspetto qualcosa in più». Un concetto, questo, comunque sacrosanto. Intanto, mercoledì 14, alle 18,30, è in programma al teatro San Rocco la festa di Natale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti (0) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare