Meteo: arriva l’uragano Ophelia che porta il caldo fuori stagione, in Brianza punte di 25 gradi
L’arrivo di Ophelia

Meteo: arriva l’uragano Ophelia che porta il caldo fuori stagione, in Brianza punte di 25 gradi

Arriverà sulla Spagna e poi proseguirà la sua corsa a nord, su, verso l’Islanda. No panic dunque a proposito dell’arrivo di un uragano in Europa. «Ophelia - spiegano gli esperti del portale 3bmeteo - dovrebbe “lisciare” il Vecchio Continente» dove tuttavia porterà un caldo anomalo, quasi estivo.

Arriverà sulla Spagna ma poi proseguirà la sua corsa a nord, su, verso l’Islanda. No panic dunque a proposito dell’arrivo di un uragano in Europa. «Ophelia - spiegano gli esperti del portale 3bmeteo - dovrebbe “lisciare” il Vecchio Continente» dopo aver raggiunto le Azzorre e poi, entro lunedì, l’Irlanda «come ex uragano, ma comunque molto intenso».

Un passaggio che non provocherà dunque danni e devastazioni, ma piuttosto un anomalo ritorno dell’estate «con un tempo secco e molto mite per il periodo, in Spagna si potranno superare ancora abbondantemente i 30°C, ma picchi di oltre 25-26°C sono attesi anche tra Inghilterra, Francia e gran parte degli Stati centrali, Italia compresa» dice il meteorologo Edoardo Ferrara, a causa del richiamo di venti molto caldi dal Nord Africa sull’Europa.

«Il super anticiclone interesserà in pieno anche l’Italia, portando tempo stabile e soleggiato fatta eccezione per qualche nebbia o nube bassa durante le ore più fredde su Valpadana, Liguria e versanti tirrenici» prosegue l’esperto di 3bmeteo.com. «Le temperature saranno inoltre in costante aumento, portandosi ben oltre le medie del periodo. In particolare nel fine settimana le massime raggiungeranno diffusamente i 24-25°C, ma con punte anche superiori su tirreniche e Isole Maggiori, su valori dunque da inizio settembre. Farà caldo anche in montagna, con valori prossimi ai 18-20°C fin verso i 1000-1500m e zero termico diurno oltre i 4000m, come in piena Estate. Attenzione alle marcate escursioni termiche con la notte, quando le temperature minime potranno comunque scendere sotto i 12-13°C sulle aree interne specie del Centronord».

Quanto durerà? «Le piovose perturbazioni autunnali resteranno lontane dall’Italia per almeno altri 7-8 giorni, prolungando la fase mediamente siccitosa e oltremodo calda ( rispetto al periodo ), che negli ultimi anni sta diventando sempre più preponderante salvo rare eccezioni, come lo scorso settembre» concludono da 3bmeteo.com.

© RIPRODUZIONE RISERVATA