Arcore, il grido di una donna in via Manzoni:«Sono stata violentata»
Sul posto un’ambulanza - foto di repertorio (Foto by Michele Boni)

Arcore, il grido di una donna in via Manzoni:«Sono stata violentata»

Brutta storia in via Manzoni ad Arcore: all’alba di sabato, il 118 e i carabinieri sono intervenuti su richiesta disperata di una donna di 36 anni che diceva di essere stata violentata. La vittima è stata trasportata alla clinica Mangiagalli di Milano, specializzata proprio in casi di violenza sessuale. Indagini in corso.

Brutta storia in via Manzoni ad Arcore: all’alba di sabato, il 118 e i carabinieri sono intervenuti su richiesta disperata di una donna di 36 anni che diceva di essere stata violentata. I militari stanno cercando di ricostruire la vicenda, intanto la vittima è stata trasportata alla clinica Mangiagalli di Milano, specializzata proprio in casi di violenza sessuale.

L’aggressione sarebbe stata consumata in un appartamento al secondo piano di un palazzo della via dal quale evidentemente la donna sarebbe riuscita a fuggire tra le 5 e le 6 del mattino. È a quell’ora che diversi vicini hanno sentito il “pianto disperato” della sconosciuta e le sue grida “sono stata violentata”.

Il 118 è intervenuto poco dopo, trovando la signora sul marciapiede. Nelle ore successive i carabinieri della stazione locale e del Norm di Monza hanno effettuato controlli nel condominio, dentro l’appartamento, sul balcone e presso i contatori. Così riferiscono alcuni vicini. Per il momento non sembra siano stati presi provvedimenti nei confronti di nessuno, ma le indagini sono in corso e nelle prossime ore potrebbero esserci novità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA