Musica, ecco la stagione live di Parco Tittoni 2019: a Desio arriva anche Carmen Consoli
Carmen Consoli

Musica, ecco la stagione live di Parco Tittoni 2019: a Desio arriva anche Carmen Consoli

Torna il Parco Tittoni, il calendario di concerti più ricco della Brianza. Apertura venerdì 17 maggio con Edda, tra i nomi annunciati Carmen Consoli, Bandabardò, De Andrè 2.0, Hooverphonic, Modena City Ramblers, Sud Sound System, Ritmo Tribale. E anche Alexia e Eiffel 65.

A inizio anno se lo sarebbero augurato “elettrizzante quanto lo è stato il 2018”. E i primi nomi del Parco Tittoni 2019 a Desio hanno confermato le premesse: Edda, Bandabardò, De Andrè 2.0, Hooverphonic, Modena City Ramblers. E anche la cantantessa: Carmen Consoli. Un calendario “selvatico” che riparte il 17 maggio (un venerdì) e vola fino a metà settembre nel parco comunale della città.

VAI AL CALENDARIO

Perché selvatico? Perché “la leggenda racconta di un uomo che vive al di fuori della civiltà, ritornato ad uno stato selvatico – dicono gli organizzatori - La cronaca odierna parla di alcuni avvistamenti nel Parco Comunale di Villa Tittoni. Che sia proprio l’Homo Selvatico Sappiamo che è timido ma un atto gentile lo intenerisce. A volte sente il bisogno di fraternizzare con gli uomini. Si starà già affezionando al Parco per essere il nostro guardiano e protettore?”.

Anche per l’ottava stagione non si tratterà solo di musica: ci saranno i concerti, ma anche feste a tema, cabaret e cinema all’aperto, festival e food festival. Organizzano Mondovisione e Arci Tambourine.

Il 17 maggio apertura affidata a Edda Rampoldi, uno degli artisti più sinceri dagli anni ’90 a oggi, definitivamente tornato una decina di anni fa dopo un lungo silenzio e uscito a gennaio con un singolo preludio dell’album dal titolo “Fru Fru”. Con lui i fiorentini Manitoba e gli archi dei Khora Quartet.

Il Parco Tittoni celebrerà anche carriere importanti. Il 31 maggio tocca alla Bandabardò, fresca di evento per i 25 anni live (e oltre 1.500 concerti). Una festa della musica e del ritmo capace ogni volta di ripetersi e rinnovarsi sull’onda di autentici inni come “Vento in faccia” o “BeppeAnna”. E proprio per una nuova versione di “attenziò, concentraziò, ritmo e vitalità”, di recente la Banda di Erriquez ha collaborato con l’altra grande ospite del calendario: Carmen Consoli, che l’ultima volta che è passata in Brianza si era fermata alla Villa reale di Monza nel 2010.

La cantantessa catanese torna il 21 giugno in una delle date estive del nuovo tour: un concerto del viaggio che si annuncia costruito “in base ad ogni singola location e atmosfera, con una band di strumenti elettrici con chitarra (Massimo Roccaforte), basso (Luciana Luccini) e batteria (Antonio Marra). Saranno concerti speciali”. Consoli è cantautrice e figura di riferimento del rock al femminile, artista eclettica sospesa sui tacchi “tra le emozioni dell’acustico e le amplificazioni del rock graffiante”.

Il 10 luglio in scena gli Hooverphonic, la band belga attiva dagli anni ’90 e diventata famosa con la canzone “Mad about you” (2000). Sono in arrivo con l’ultima versione della formazione che ha nel fondatore Alex Callier l’elemento di continuità. E si sono aggiunti il 5 luglio i Sud Sound System e il 12 luglio i Modena City Ramblers, per entrambi si tratta di un ritorno in Brianza. Il reggae salentino e il combat folk con cui si distinguono da più di vent’anni.

Tra gli appuntamenti il 19 maggio la serata De Andrè 2.0 nel ventennale della scomparsa del cantautore genovese: “Per ripercorrere insieme la carriera di questo cantautore straordinario. Un vero e proprio spettacolo in cui i brani dal vivo si mescoleranno a immagini e testi per sfociare in un’unica, grande poesia”.

E poi il 24 maggio un’altra band storica, i Vallanzaska (il genere si evince dal nome), in uscita il 10 maggio con un nuovo ep di inediti con apertura affidata all’artista di casa Zuin; Cristina D’Avena e Gem Boy (1 giugno) e la dance con Alexia (14 giugno con Megamix Party e poi Silent disco) e Eiffel 65 (22 giugno).

Il 13 luglio il Parco Tittoni ospita la 14esima edizione di Musica per Carlo, musicista desiano scomparso a 16 anni. Dopo due anni di pausa, lo ricordano cinque artisti della scena underground milanese: Thunder Brigade e Matteo Magni (Stage B), Presi Male, Wolf Theory e Ritmo Tribale (Stage A). Ricavato per l’Associazione Bianca Garavaglia.


© RIPRODUZIONE RISERVATA