Monza celebra la musica italiana: Riki, Braschi e Irama al premio Mima 2018
Monza Mima 2018 Riki

Monza celebra la musica italiana: Riki, Braschi e Irama al premio Mima 2018

VIDEO Ecco il premio - Riki, il monzese Irama, Braschi, Marracash, Guè Pequeno sono i nomi svelati fino ad ora per il premio Mima 2018, il Monza Italian Music Awards che venerdì 20 luglio all’autodromo nel parco di Monza celebra la musica italiana.

Riki, il monzese Irama, Braschi, Marracash, Guè Pequeno sono i nomi svelati fino ad ora per il premio Mima 2018, il Monza Italian Music Awards che venerdì 20 luglio all’autodromo nel parco di Monza celebra la musica italiana. Mercoledì è stata ufficializzata la batteria di giovani guidata da Riki, vincitore nella categoria “Artisti esordienti”. La scorsa settimana ha pubblicato il singolo (Mal di testa) in spagnolo scalando le classifiche digitali in diversi paesi, oltre che in Italia.

«Riki (al secolo Riccardo Marcuzzo, classe ’92, vincitore di Amici, ndr) è l’artista che nel 2017 ha venduto più dischi in assoluto, ha fatto tutto esaurito al Forum di Assago e sta spaccando nel mondo», ha raccontato Francesco Facchinetti che presenterà l’evento con Red Ronnie.

LEGGI Monza lancia i Music Italian Award e scommette sul concertone - VIDEO

È stato protagonista anche negli ultimi giorni di un piccolo caso (extra Mima): ha accusato un momento di difficoltà, annunciando di essere stanco e scomparendo da Instagram. «Questo è un mondo che ti può stravolgere – analizza Facchinetti, che è anche suo manager – Cambia la vita, all’improvviso, senza che nessuno abbia insegnato le regole. Ci siamo confrontati e gli ho consigliato di staccare un po’ dai social: l’ha fatto e ha recuperato. Questi ragazzi hanno talento ma anche tanta paura». Allarme rientrato, quindi.

E Riki sarà sul palco di Monza con il romagnolo Braschi, reduce dal palco del Primo maggio in piazza San Giovanni a Roma e primo nella categoria “Artista alternative maschile”.

Monza Mima 2018 Braschi

Monza Mima 2018 Braschi


Il primo ospite confermato invece è Irama, cresciuto imparando l’hip hop sul muretto di Monza.

Monza Mima 2018 Irama

Monza Mima 2018 Irama

Ha già fatto Sanremo giovani, ma la svolta sta arrivando con Amici: è in finale, ma soprattutto sta dominando le classifiche iTunes degli album con il nuovo “Plume” (il suo segno particolare) uscito l’1 giugno.

Si aggiungono ai già annunciati Gué Pequeno, vincitore della categoria “Miglior Artista Rap” (nel 2017 primo artista italiano più ascoltato e primo artista maschile su Spotify), e Marracash che riceverà il premio “Ricorreva l’anno” a dieci anni dall’album d’esordio omonimo.

In gara 12 categorie, più tre premi speciali. In nomination Gianna Nannini - che i bookmakers danno in allungo sulle rivali - Elisa, Jovanotti, Vasco Rossi, Loredana Bertè, Emma, Negramaro, Ghali, Calcutta, Cristina D’Avena, The Kolors, Riki.

I vincitori riceveranno i premi realizzati su progetto del monzese Andy Fluon Fumagalli con gli studenti del liceo artistico Nanni Valentini. Il pubblico può votare fino al 20 giugno sul sito del Brianza Rock Festival per le categorie:Artista Maschile dell’anno, Artista Femminile dell’anno e Miglior Concerto 2017. Per le altre invece è stata composta una giuria di musicisti, professionisti del campo musicale e dalla direzione artistica.


© RIPRODUZIONE RISERVATA