Gran concerto di Natale al Manzoni di Monza: omaggio a Rossini coi Pomeriggi musicali
L’orchestra dei Pomeriggi Musicali

Gran concerto di Natale al Manzoni di Monza: omaggio a Rossini coi Pomeriggi musicali

Venerdì sera al Manzoni di Monza “Gran concerto di Natale” con l’orchestra dei Pomeriggi Musicali. Apertura con Beethoven e poi spazio a Gioacchino Rossini nell’anniversario dei 150 anni della morte.

D’accordo, sarà Beethoven ad aprire il concerto di venerdì sera al Manzoni di Monza con l’orchestra dei Pomeriggi Musicali. Poi ci penserà Gioacchino Rossini, nel 150° anniversario della morte, a fare da colonna portante dell’esibizione della formazione di Milano. Un appuntamento eccezionale quello messo in agenda per venerdì 21 dicembre dal teatro di Monza: un “Gran concerto di Natale” che dalle 21 riempirà la sala di via Manzoni con l’orchestra I pomeriggi musicali diretta da Nicola Giuliani con al clarinetto Marco Giani.

«Per questo 2018 si è deciso di abbandonare le classiche atmosfere straussiane per omaggiare Gioachino Rossini nel centocinquantesimo anno dalla sua scomparsa - scrive l’orchestra presentando il programma - Dopo una grandiosa apertura lasciata alla Sinfonia n. 5 di Ludwig van Beethoven, il programma sarà interamente dedicato al Cigno di Pesaro e ci si potrà immergere in un itinerario musicale che, dalle ouverture da “Il barbiere di Siviglia” e da “Il viaggio a Reims”, arriverà a due omaggi che tributarono a Rossini due grandi del Novecento: Britten, con i suoi Matinées musicales, e Respighi, con la tarantella dal balletto La boutique fantastique, entrambi scritti sulle di lui musiche».

Ci sarà spazio anche per il primo clarinetto dei Pomeriggi Musicali, Marco Giani, che darà prova della propria bravura in Introduzione, tema e variazioni per clarinetto e orchestra sempre a firma del genio pesarese.

L’atto di nascita dell’orchestra è il 27 novembre 1945, quando al Teatro Nuovo di Milano debutta con Mozart e Beethoven accostati a Stravinskij e Prokov’ev. È l’impresario teatrale Remigio Paone con il critico musicale Ferdinando Ballo a lanciarla. “I Pomeriggi Musicali” sono oggi una fondazione costituita dalla Regione Lombardia, dal Comune di Milano, dalla Provincia di Milano, e da enti privati, riconosciuta dallo Stato come istituzione concertistico-orchestrale e dalla Regione Lombardia come ente primario di produzione musicale.

Il biglietto di ingresso è già in vendita: si può acquistare al botteghino del teatro oppure online dal sito teatromanzonimonza.it. I prezzi: platea a 29 e 27 euro, balconata a 26 e 24, galleria a 21 e 19 euro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA