Brugherio, tre giorni per i Re Magi

Ecco il programma, c’è Tettamanzi

Brugherio, tre giorni per i Re Magi  Ecco il programma, c’è Tettamanzi

Tre giorni dedicati ai Re Magi: Brugherio si prepara a festeggiare l’Epifania con un calendario sempre più ricco di iniziative che coinvolgono l’intera comunità pastorale. ecco il programma completo, arriva anche l’arcivescovo emerito di Milano, Dionigi Tettamanzi.

Tre giorni dedicati ai Re Magi: Brugherio si prepara a festeggiare l’Epifania con un calendario sempre più ricco di iniziative che coinvolgono l’intera comunità pastorale. Le manifestazioni saranno aperte sabato sera alle 21, nella chiesa di San Bartolomeo, dal concerto del musicista francese Denis Bordage che eseguirà all’organo Tornaghi brani di Bach, Buxtehude e Correa de Arauxo.

Domenica, alle 18, sarà la volta del momento più solenne con la messa vigiliare presieduta dal cardinale Dionigi Tettamanzi a cui parteciperanno tutti i sacerdoti delle quattro parrocchie: proprio per questo a San Carlo, San Paolo e Sant’Albino saranno sospese le celebrazioni pomeridiane. Per la prima volta accanto all’altare sosteranno tre figuranti con le vesti dei Re Magi che accompagneranno l’arcivescovo emerito di Milano durante la breve processione che, prima della funzione, partirà dal cortile dell’abitazione del parroco e attraverserà il sagrato. Al termine della messa Tettamanzi darà il via alla venerazione e al bacio delle reliquie conservate in San Bartolomeo che saranno esposte per tutta la giornata di lunedì.

Il 6 gennaio, al pomeriggio, Brugherio si rimetterà in cammino con i Santi Re. Tre cortei, ciascuno aperto da un Magio con i doni per il Bambin Gesù, si snoderanno dalle parrocchie di Sant’Albino, San Carlo e San Paolo. I primi due partiranno alle 15.15, il terzo alle 15.30 e alle 15.45 si riuniranno nel cortile dell’oratorio Maria Bambina di via De Gasperi dove saranno letti alcuni testi dedicati al viaggio alla scoperta della verità effettuato da tre saggi guidati da una stella. La cometa, nelle intenzioni degli organizzatori, sarà rappresentata dai bambini della comunità pastorale Epifania del Signore che, con un mantello giallo, apriranno la processione finale che, sulle note della banda Sant’Albino San Damiano, scorterà i Magi e i fedeli in San Bartolomeo per la riflessione sul significato che, dopo duemila anni, mantiene la presenza degli Umitt a Brugherio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA