Villasanta, Martina Maggio sesta  agli Europei  di ginnastica in Romania
Martina Maggio raggiante alla fine della gara

Villasanta, Martina Maggio sesta agli Europei di ginnastica in Romania

L’esordio tra le grandi d’Europa di Martina Maggio non avrebbe potuto essere migliore: la 15enne ha chiuso al sesto posto nel concorso generale.Già campionessa europea juniores al volteggio, è stata protagonista di un recupero record da un lungo infortunio.

L’esordio tra le grandi d’Europa di Martina Maggio non avrebbe potuto essere migliore: il sesto posto ai campionati europei è già un risultato eccezionale, anche perchè la 15enne villasantese è al primo anno tra le senior (compirà 16 anni a luglio). Gli Europei disputati settimana scorsa a Cluj Napoca, in Romania, sono un nuovo importante traguardo dopo il titolo europeo juniores al volteggio e i piazzamenti ai Giochi olimpici giovanili.

LEGGI Villasanta, Martina Maggio campionessa europea juniores al volteggio (giugno 2016)
LEGGI Villasanta: Martina Maggio al quarto posto nella finale della trave ai Giochi olimpici giovanili (agosto 2015)

Quest’anno aveva disputato il prestigioso trofeo internazionale “Città di Jesolo”, oltre alle varie prove del campionato di serie A con la società della Brixia (anche se Martina resta un’atleta tesserata per la Robur et virtus, società dove è cresciuta). Il risultato è ancor più sorprendente se si pensa che ha ripreso ad allenarsi solo da gennaio: in precedenza era stata ferma addirittura otto mesi, per problemi fisici che ora sono definitivamente superati.

Su 105 partecipanti, tre erano le azzurre convocate: la Maggio era la più giovane. Ha gareggiato per il concorso più difficile e prestigioso, quello completo, in cui si affrontano tutte e quattro le specialità. Giovedì scorso i suoi ottimi risultati le hanno permesso di arrivare tra le prime 24, che il giorno dopo hanno disputato la finale. 53,315 il punteggio totale nelle qualificazioni, con l’ottavo posto provvisorio: 14,100 al volteggio, 13,566 alle parallele, 12,816 alla trave e 12,800 al corpo libero.

«Sono andata molto bene in tutti gli attrezzi: particolarmente alla trave, che è il mio attrezzo preferito, e alle parallele – commenta - Il giorno dopo, alla finale ho ripetuto la buona prova , e sono riuscita a migliorare anche i parziali, cosa che non è scontata, dato che i giudici sono molto più esigenti. Il sesto posto è un risultato ottimo, tra i migliori che potevo sperare».

La Maggio è stata anche la migliore delle italiane. I punteggi sono stati: 14.100 al volteggio, 13.266 alle parallele, 12.900 alla trave, 12.933 al corpo libero. Tra i tanti impegni del 2017, spiccano i Mondiali di Montreal a ottobre.


© RIPRODUZIONE RISERVATA