Vero Volley aspetta Verona, prima vittoria cercasi

Vero Volley aspetta Verona, prima vittoria cercasi

La squadra maschile di Superlega è al lavoro per preparare la sfida di domenica 23 novembre alle 18 al PalaIper contro la Calzedonia Verona. Tiene banco il mercato dei monzesi che hanno dovuto affrontare i problemi fisici di Quesque.

Un occhio al presente ma anche uno al futuro. Vero Volley lavora a 360 gradi per rinforzare la squadra ma anche l’assetto societario. È in quest’ottica che va visto l’accordo di partnership con Bpm, Banca Popolare di Milano, presentato in settimana. L’istituto di credito sarà presente a fianco della compagine di Superlega, comparendo con il logo sulle divise da gioco e all’interno del PalaIper, ma affiancherà il consorzio monzese anche in altre iniziative di carattere territoriale, siano esse di natura sportiva o culturale. «Bpm condivide con Vero Volley i valori positivi associati allo sport, quali dedizione, passione, senso di squadra, perseguimento di obiettivi comuni» ha spiegato Iacopo De Francisco, Responsabile Mercato dell’istituto.

Nikola Jovovic

Nikola Jovovic
(Foto by Fabrizio Radaelli)

E in attesa del match casalingo con Verona, nel reparto schiacciatori potrebbe arrivare un rinforzo: la pista Zlatanov, già seguita quest’estate, non sembra percorribile, a patto che Piacenza, squadra in cui milita il giocatore, riesca a risolvere definitivamente, come sembra, i suoi guai societari.
Il lavoro in palestra, comunque, continua per gli uomini di Vacondio. Il punto strappato a Molfetta ha tolto quello zero in classifica che pesava come un macigno, ma non può essere considerato un punto d’arrivo, anche perché in cinque gare manca ancora la vittoria. Domenica la Verona di Andrea Giani punterà a tornare al successo dopo due ko consecutivi. La Calzedonia ha 6 punti in classifica con due vittorie e quattro sconfitte, anche se in parte frutto di un avvio di calendario difficile. È una squadra equilibrata, che può contare su giocatori di posto quattro molto validi come Taylor Sander e Sam Deroo, che non eccelle e non è deficitaria in alcun fondamentale. Importante per i monzesi sarà trovare almeno la conferma delle prestazioni di Padura Diaz e Galliani, positivi a Molfetta.


© RIPRODUZIONE RISERVATA