Serie D: Seregno pari col Ponte San Pietro, rosicchia un punto alla vetta
Calcio Seregno (Foto by Paolo Colzani)

Serie D: Seregno pari col Ponte San Pietro, rosicchia un punto alla vetta

Primo pareggio nell’era post Franzini per il Seregno contro il Ponte San Pietro. Gli azzurri hanno sprecato la ghiotta occasione di scavalcare in testa alla classifica la Casatese.

Primo pareggio nell’era post Franzini per il Seregno, che ha così sprecato la ghiotta occasione di scavalcare in testa alla classifica la Casatese. Non andando oltre lo 0-0 al Ferruccio contro il Ponte San Pietro, infatti, gli uomini allenati da França non hanno approfittato appieno della sconfitta casalinga della capolista contro il NibionnOggiono (0-1), limitandosi a ridurre ad un punto il loro gap, con il Crema che, piegando in trasferta il Breno (1-0) è tornato pienamente in corsa per la promozione, portandosi a quattro lunghezze dalla Casatese ed a tre dal Seregno.

Il match tra seregnesi e orobici è stato più combattuto che spettacolare. Gli ospiti sono scattati meglio dai blocchi di partenza e, dopo un tentativo a lato di Ferreira Pinto al 9’, all’11’ hanno sfiorato il vantaggio con Capelli, che ha inavvertitamente impattato una respinta con i pugni di Lupu su un cross di Salvi, senza però inquadrare la porta. Al 21’ i brianzoli si sono fatti vivi con Ricciardo, che su un traversone di Poletti dalla destra ha trovato Pagno pronto a bloccare la sua girata aerea. Al 23’, dopo una mischia originata da un corner di Ferreira Pinto, Ibe ha calciato di destro, ma Lupu è stato superlativo a deviare la sfera sul palo. Archiviato un primo tempo senza squilli, il Seregno ha pigiato subito il piede sull’acceleratore nella ripresa. Al 6’ un calcio d’angolo di Alessandro ha seminato il panico nell’area bergamasca, con Zoia che da un passo ha spedito alto di testa. Al 13’ Poletti da destra ha pescato libero Tentoni, che in semirovesciata si è visto negare il gol da uno splendido riflesso in tuffo di Pagno.

Qui França ha provato ad aumentare il potenziale offensivo dei suoi, inserendo prima Jimenez ed Invernizzi per Poletti ed Aga ed infine Mihaljevic per Ricciardo, ma i padroni di casa non sono riusciti a trovare la chiave per aprire la retroguardia sampietrina. Le speranze dei locali si sono spente al 47’, quando Alessandro ha cercato di trasformare una punizione dal limite, ma Pagno ha fatto sua la palla in presa alta. Giovedì 1 aprile, nel turno infrasettimanale prepasquale, gli azzurri seregnesi saranno di scena a Trezzo sull’Adda contro la Tritium. França dovrà fare a meno di Tentoni e Poletti, entrambi diffidati ed ammoniti dall’arbitro Tesi di Lucca, la cui prestazione ha lasciato parecchio a desiderare ed il cui metro di giudizio nella distribuzione dei cartellini giallo non è piaciuto ai brianzoli.

Seregno-Ponte San Pietro 0-0
Seregno: Lupu; Tomas, Borghese, Bruzzone; Poletti (21’ st Jimenez), Aga (21’ st Invernizzi), Bonaiti, Tentoni, Zoia; Ricciardo (35’ st Mihaljevic), Alessandro. A disp.: Colantonio, Piccinocchi, Zanon, Da Silva, Ferrari e Lazzaroni. All.: França.

Ponte San Pietro: Pagno; Salvi, Alborghetti, Costa, Kritta; Ruggeri, Mandelli, Sonzogni; Ferreira Pinto, Ibe (22’ st Manzoni), Capelli (35’ st Moraschi). A disp.: Nozza Bielli, Zenoni, Mara, Zambelli, Bonassi, Brignoli e Rota. All.: Curioni.

Arbitro: Tesi di Lucca.

Note: ammoniti Tentoni (S), Poletti (S), Tomas (S), Jimenez (S), Alborghetti (P) e Sonzogni (P), tutti per gioco falloso. Calci d’angolo: 7-4 per il Ponte San Pietro. Recuperi: 1’ pt, 4’ st.


© RIPRODUZIONE RISERVATA