Seregno premia società e atleti: al PalaSomaschini il “Galà dello sport” - FOTO
Un momento delle premiazioni a Seregno

Seregno premia società e atleti: al PalaSomaschini il “Galà dello sport” - FOTO

FOTO - Il mondo sportivo di Seregno ha vestito gli abiti della festa sabato scorso, in occasione del tradizionale appuntamento con il “Galà dello sport”, proposto ogni dodici mesi dal Comune di Seregno, per premiare atleti o società che nell’anno solare precedente hanno raggiunto risultati significativi in competizioni federali provinciali, regionali o nazionali.

Il mondo sportivo di Seregno ha vestito gli abiti della festa sabato scorso, in occasione del tradizionale appuntamento con il “Galà dello sport”, proposto ogni dodici mesi dal Comune di Seregno, per premiare atleti o società che nell’anno solare precedente hanno raggiunto risultati significativi in competizioni federali provinciali, regionali o nazionali o sodalizi che nell’anno solare in corso hanno celebrato importanti anniversari di attività.

GUARDA Tutte le foto

La serata, ospitata dal PalaSomaschini e presentata da Paolo Cazzaniga, presidente della Consulta dello sport, e da Isabella Trezzi, componente del direttivo del Tennis Club Seregno, che hanno saputo vincere l’emozione dell’esordio come conduttori e si sono meritati la stima del pubblico per la simpatia, ha costituito l’occasione per ricordare il centoventicinquesimo della nascita della prima realtà sportiva locale, la Ginnastica Labor, oggi scomparsa, affiliatasi alla Federazione Ginnastica d’Italia il 7 ottobre 1892. A consegnare i diplomi ad atleti e dirigenti è stato Antonio Cananà, commissario straordinario del Comune di Seregno, che ha elogiato l’impegno di tutti ed ha confessato a margine un aneddoto, riguardante la sua esperienza di arbitro di calcio quale tesserato della sezione dell’Aia di Salerno. «Ma sono trascorsi ormai 30 anni…» ha commentato.

Il novero dei premiati per le performance sportive ha compreso Maria Giulia Confalonieri (ciclismo), Margherita Paciolla e Manuel Giordano (atletica leggera), Martha Lambrugo (pallacanestro), atleti del Nuoto Club Seregno (nuoto), della Majestic Volley (pallavolo) e della Salus Ginnastica (ginnastica), Alessandro Grassi (nuoto salvamento), Bruno Arienti (nuoto), Luca Gria Spinelli e Sara Gria Spinelli (pattinaggio artistico), atleti dello Seishin Do (karate), della Ciclistica Seregno (ciclismo), del Gruppo sportivo Trabattoni (ciclismo), del Seregno Hockey 2012 (hockey su pista e pattinaggio sincronizzato), del Basket Seregno (pallacanestro) del 2008 Lazzaretto (pallavolo), dell’Asd 5 Cerchi (atletica leggera) e della Polisportiva G XXIII (pattinaggio artistico), Matteo Galimberti (hockey su pista), tesserati della locale sezione dell’Aia (arbitri di calcio), atleti del Tennis Club Seregno (tennis), dell’Us Lombarda (pugilato) e del Gs Camosci (sci nordico). Erano assenti invece Lorenzo Galizia e Riccardo Galizia (pallamano) ed Alberto Paleari (calcio). Per gli anniversari di attività, sotto la luce dei riflettori sono sfilati Salus Ginnastica (ginnastica, 115 anni), Cai (alpinismo, 95 anni), Us Lombarda (pugilato, 70 anni), Ciclistica Seregno (ciclismo, 40 anni), Nuoto Club Seregno (nuoto, 40 anni), Compagnia Arcieri (tiro con l’arco, 35 anni) e Scuderia del Portello (automobilismo, 35 anni).


© RIPRODUZIONE RISERVATA