F1, Sticchi Damiani smentisce la Bild: «Monza c’è, probabilmente a  porte chiuse»
Autodromo di Monza

F1, Sticchi Damiani smentisce la Bild: «Monza c’è, probabilmente a porte chiuse»

La tedesca Bild ha scatenato il caso pubblicando un calendario della Formula 1 senza Monza, il presidente dell’Aci Sticchi Damiani respinge al mittente: «Monza si farà, con ogni probabilità a porte chiuse».

La tedesca Bild ha scatenato il caso pubblicando un calendario della Formula 1 rivoluzionato dall’emergenza coronavirus senza prevedere il Gp di Monza e quello del Belgio a Spa-Francorchamps. Il presidente dell’Aci Angelo Sticchi Damiani ha smentito fermamente l’ipotesi, sgombrando il campo da dubbi: Monza si farà e con ogni probabilità a porte chiuse.

«Una notizia che non esiste, posso escludere la sua fondatezza. Stiamo trattando giornalmente con Liberty Media e posso dire che molto probabilmente Monza si correrà a porte chiuse» ha detto il presidente dell’Automobil Club d’Italia all’agenzia Ansa.

Secondo la Bild invece nella stagione europea ci sarebbero solo tre appuntamenti, con Spielberg (Austria), Silverstone (Inghilterra) e Hungaroring (Ungheria) che ospiterebbero rispettivamente due GP l’uno. Per le gare autunnali il Circus si sposterebbe in Asia e in America, fino al finale previsto per il 13 dicembre ad Abu Dhabi.

«Accogliamo con favore le parole del presidente dell’Aci Sticchi Damiani che spazzano via i rumors su una presunta cancellazione del GP di Monza dal calendario della Formula 1».
Lo ha dichiarato attraverso una nota il deputato monzese di Forza Italia Andrea Mandelli: «Forza Italia si è fortemente battuta in passato per salvare un evento così importante per la tradizione sportiva italiana. Immaginare una discriminazione di questo storico circuito legata al Coronavirus è inaccettabile».

LEGGI #Morosininpista: saltano altri due Gp di Formula 1, Monza sarà a porte chiuse?


© RIPRODUZIONE RISERVATA