Coppa Italia, il Monza fa un figurone a Firenze: segna con Brighenti, poi la Fiorentina rimonta con Vlahovic (2) e Chiesa
L’esultanza dei giocatori biancorossi dopo il gol dell’illusorio vantaggio per il Monza a Firenze

Coppa Italia, il Monza fa un figurone a Firenze: segna con Brighenti, poi la Fiorentina rimonta con Vlahovic (2) e Chiesa

Il Monza non sfigura nella sfida di Firenze contro la Fiorentina: una sconfitta per 3-1 maturata nel finale dopo essere stato in vantaggio per buona parte del match, valevole per il terzo turno di Coppa Italia.

Ottanta minuti da Serie A per il Monza che gioca uno strepitoso primo tempo andando in vantaggio con Brighenti, soffre da gruppo coeso per quasi tutto il secondo e cede solamente alla doppia prodezza viola sull’asse Montiel- Vlahovic ed al gol di un titolare della nazionale italiana come Federico Chiesa. I biancorossi escono a testa altissima dal Franchi di Firenze, dimostrandosi una squadra di altissimo livello per la categoria di appartenenza e già di buon livello anche per quella superiore.

La cronaca

Il primo tempo è equilibrato con il Monza che propone un possesso convinto e studiato e si oppone senza troppe sofferenze alla Fiorentina. Il 4-3-1-2 di Brocchi funziona con Chiricò abile tra le linee a mettere in difficoltà la retroguardia viola; bene anche Lepore sulla destra. Proprio da lì arriva l’assist per la marcatura dello 0-1 firmata da Brighenti. I padroni di casa accusano il colpo e si svegliano solamente dopo l’intervallo. Inevitabilmente il Monza è costretto a contenere, ma non si scompone, anzi, la Fiorentina non è mai veramente pericolosa e Lamanna non corre poi così tanti rischi. La svolta arriva a venti minuti dalla fine quando Rigoni alza bandiera bianca e lascia spazio a Palazzi in mezzo al campo. Qui si sgretola lo schermo protettivo offerto dall’ex Chievo e Montiel inizia a spadroneggiare sulla trequarti offrendo due assist per altrettante conclusioni vincenti di Vlahovic. Nel giro dei 7 minuti tra l’80’ e l’87’ la Fiorentina la ribalta e va sul 3-1 con Chiesa.

Mister Brocchi agitato in panchina

Mister Brocchi agitato in panchina


In campo si è visto decisamente un ottimo Monza, per efficacia i migliori 45 minuti della gestione Brocchi. L’undici schierato è equilibrato e portato al palleggio, Bellusci non sbaglia un intervento, Rigoni è l’utilità fatta persona, Chiricò è ficcante e ispirato, Brighenti la butta dentro: la spina dorsale sulla quale costruire una stagione di successo c’è tutta. E ancora vanno inseriti alcuni dei nuovi acquisti.

Il campionato

Domenica 25 agosto, alle 17.30, il Monza sarà di scena allo Speroni di Busto Arsizio con la Pro Patria. I bustocchi sono stati la rivelazione dello scorso campionato nel girone A, quest’anno partono con la salvezza come obbiettivo primario. Il Monza visto in queste primissime uscite della stagione deve scendere in campo per chiarire subito l’intenzione di voler ammazzare il torneo, lanciando un segnale alle possibili concorrenti.

I numerosi supporter biancorossi a Firenze

I numerosi supporter biancorossi a Firenze


© RIPRODUZIONE RISERVATA