Calcio serie D, slitta il debutto del Seregno contro lo Scanzorosciate a causa del Covid-19
Arnaldo Franzini a colloquio con la sua panchina

Calcio serie D, slitta il debutto del Seregno contro lo Scanzorosciate a causa del Covid-19

Niente esordio di campionato, domenica 27 settembre, per il Seregno calcio: lo Scanzorosciate ha chiesto e ottenuto il rinvio del match a causa della positività di cinque giocatori ai test sierologici per il Coronavirus.

Avvio di stagione con colpo di scena per il Seregno. Quando tutto pareva ormai pronto per il debutto nel girone B del campionato di serie D, previsto per domenica 27 allo stadio Ferruccio con avversario lo Scanzorosciate, la società azzurra si è trovata di fronte al rinvio del match a mercoledì 7 ottobre, comunicato soltanto ieri dalla Lega nazionale dilettanti. La novità è scaturita da una richiesta degli orobici, che da quel che è trapelato è stata figlia di un’istanza di natura medica. Sembrerebbe che i test seriologici effettuati avrebbero infatti evidenziato la presenza di anticorpi del Coronavirus in cinque degli atleti che compongono l’organico a disposizione del tecnico Nicola Valenti e questo, sebbene l’ultimo tampone abbia dato per tutti esito negativo, ha spinto i bergamaschi a domandare prudenzialmente di rimandare l’incontro.

«Siamo in Italia -ha commentato il massimo dirigente del Seregno Davide Erba- e qui le cose funzionano così. Ne prendiamo atto». Le parole del presidente evidenziano quantomeno una perplessità, legata sia alla tempistica della richiesta del rinvio, emersa a quarantott’ore dal fischio d’inizio, sia alla situazione medica all’origine, non un vero e proprio caso di positività come quello di Zlatan Ibrahimovic, centravanti del Milan, che pure in Europa League è poi sceso in campo senza il suo fuoriclasse. La preoccupazione che serpeggia nell’ambiente è quella di un rischio concreto che l’attività agonistica proceda a singhiozzo, anche perché il girone B copre alcuni dei territori, come quelli della già citata bergamasca e della Brianza, dove il virus ha fatto registrare una penetrazione più incisiva che altrove.

Va da sé che ora la squadra allenata da Arnaldo Franzini esordirà domenica 4 ottobre, alle 15, nella trasferta sul campo della Virtus CiseranoBergamo. Intanto, la dirigenza azzurra ha ufficializzato due altri ingaggi, che sono andati a rimpolpare il roster degli Under 21. Lo spogliatoio ha così accolto il portiere Federico Adorni, classe 2000, reggiano di Montecchio Emilia, prodotto del vivaio del Parma e forte di esperienze in serie D con Delta Porto Tolle e Mantova, con cui in primavera ha ottenuto la promozione in serie C (16 le presenze per lui), destinato a contendere il posto di titolare a Constantin Lupu, ed il centrocampista Amedeo Poletti, a sua volta classe 2000, astigiano, cresciuto nella Juventus, in forza nell’ultima stagione al Novara.


© RIPRODUZIONE RISERVATA