Calcio, serie C: il Renate fa due gol in recupero, Monza fermato sul 2-2
- (Foto by Fabrizio Radaelli)

Calcio, serie C: il Renate fa due gol in recupero, Monza fermato sul 2-2

LEGGI Berlusconi e Brocchi - Monza avanti tutta la gara e senza mai correre rischi. Il Renate di Diana ha il merito di crederci sino alla fine e a tempo scaduto va in rete due volte, centrando un pareggio che sa di beffa per la capolista.

52’st- Finita! Finale degno di un triller, con il Renate che in pieno recupero segna due gol e pareggia una partita mai stata in bilico durante i 90 minuti regolamentari. Il Monza incassa un pareggio che mantiene inalterato il proprio vantaggio in classifica, ma che sa di beffa per un finale imprevedibile

LEGGI Calcio, Berlusconi dopo Monza-Renate: «Mai visto un errore così». Brocchi amaro: «Così fa male»

51’st- GOL DEL RENATE! Incredibile! In due minuti Maritato pareggia il conto beffando Lamanna che era uscito di testa oltre il limite dell’area su un pallone lungo sparato dalla difesa. Palla recuperata e porta vuota, facile appoggiare in rete

50’st- Finale nervoso, con D’Errico che la tiene e viene espulso un dirigente renatese

49’st- GOL DEL RENATE! Con Iocolano a terra in area per un dubbio contatto, il Renate attacca sulla destra ed arriva in area prima con Maritato, che calcia violentemente su Lamanna in uscita. Sulla respinta, Guglielmotti raccoglie e salta Lamanna

46’st- Buon destro dal limite di Marchi, raccolto in presa bassa da Satalino.

45’ st- Sono quattro i minuti di recupero

44’st- Il Renate finisce in possesso, ma di occasioni particolarmente pericolose, Lamanna non ne ha da raccontare. Onore alla squadra di Diana, che cerca di proporre il proprio calcio sino al termine, ma i biancorossi hanno dimostrato di avere qualcosa decisamente di più

42’st- Spazio per Palazzi nel Monza, che prende il posto di Armellino. Marchi dà il cambio a Brighenti

37’st- Bella occasione per Gliozzi, che va a prenderla in alto sul secondo palo su bel traversone di Sampirisi. Satalino conferma la sua più che positiva serata respingendo da due passi

34’st- Il Monza non la butta via neanche in difesa e cerca sempre di uscire con manovra ragionata. In un paio di occasioni Lamanna è in affanno in disimpegno e la palla si accomoda oltre la linea laterale. I tempi di reazione si allungano un po’ per tutti e D’Errico, dopo un disimpegno impreciso, riceve da Iocolano che ci aveva messo una pezza: botta di destro rimpallata al limite dell’area

32’st- D’Errico manovra bene poco fuori dall’area, si attira il pressing renatese e appoggia per Brighenti, che taglia il campo per Sampirisi. In mezzo c’è Gliozzi a ricevere, ma la difesa ospite libera

Iocolano (foto Radaelli)

Iocolano (foto Radaelli)

29’st- Cala leggermente il ritmo delle due squadre, fattore che era inevitabile, visti i ritmi tenuti sin qui. Non per questo, quando attacca il Monza rinuncia ad offendere: linea a tre là davanti, con Iocolano poco dietro pronto a ricevere gli scarichi

26’ st- Il Renate si gioca la carta Pizzul: ingresso al posto di Possenti. Dessena riceve invece il testimone di un ottimo Kabashi

24’st- Bella azione corale del Monza, dalla destra alla sinistra, conclusa con il tocco esterno di D’Errico per Gliozzi, che arriva con il passo lungo in area avversaria e manca l’aggancio per centimetri. Di certo non è una partita tra due squadre che si risparmiano e ad essere saltato è quasi sempre il gioco dei centrocampisti

22’ st- La “Davide Pieri”, dopo 67 minuti di gioco, non ha ancora preso fiato una volta: incessante il coro di incitamento per il Monza, che al momento è a + 10 dalla seconda della classe.

20’ st- Squadre più allungate. Cambia anche il Monza: esce Finotto, entra Gliozzi

19’st- Diana cambia ancora: Damonte per Ranieri e Maritato per Galuppini

17’st- Galli apre bene sulla destra, Bellusci poco dopo fa altrettanto: lancio di trenta metri che finisce incollato al piede di Iocolano. Il Monza non rallenta e dà sfoggio del suo elevato tasso tecnico

15’st- Subito buono l’impatto di D’Errico, che recupera un paio di palloni e si rende propositivo in avanti. Ma è Finotto a battere a colpo sicuro, smarcandosi bene in area e impegnando Satalino a terra

12’ st - Prime sostituzioni: Galli per Rigoni e D’Errico per Chiricò per il Monza, Grbac per Plescia nel Renate

10’st- La partita è viva e il Monza riparte sul binario di destra, con Brighenti che prima è intercettato a pochi passi da Satalino e guadagna un angolo. Poi sul corner la sfiora di testa

8’st- Ancora Renate in avanti, con Guglielmotti che arriva sino in fondo, calcia al centro e trova Lamanna in uscita bassa. La palla torna presto tra i piedi dei renatesi ed è ancora Kabashi a scodellare di sinistro a centro area, senza che nessuno dei suoi lo segua

6’ st- Guglielmotti si fa stendere da Rigoni al limite sinistro dell’area del Monza. Sulla palla Ranieri e Kabashi, che calcia a giro di sinistro sul secondo palo: palla fuori di poco

4’st- Bellusci rientra e dimostra di aver assorbito il colpo. Scivolata in uscita al limite ai danni di Rada, punizione e ammonizione. Uno scambio di favori con il numero 20 renatese

3’st- Plescia riesce ad allungare il Renate fin dentro l'area del Monza, che però riesce a chiudersi e a rendere vano il tentativo offensivo ospite. Ci prova allora Rada dal limite, che colpisce Bellusci, finito tramortito sul tappeto verde del Brianteo

1’st - Si ricomincia con i medesimi effettivi della prima metà gara

Durante l’intervallo, nella “discoteca” del Brianteo, musica rock per suonare la carica e ancora fasci intrecciati di led e laser, con autentico bagno di folla per Silvio e Paolo Berlusconi, che si lasciano immortalare dalle decine di telefonini puntati in direzione loro e di Adriano Galliani, per una sessione di selfie che dura per tutto l’intervallo

45’- Ultimo tentativo di Anghileri sulla sinistra, che gioca costantemente con i piedi sulla linea laterale, ma senza riuscire a sfondare. Il Renate alza il baricentro cercando di portare pressione al Monza, ma senza riuscire a trovare la scintilla. Finisce così il primo tempo, con il doppio vantaggio monzese

41’- GOL DEL MONZA! Chiricò continua a fare da cerniera tra i reparti, si abbassa e cambia ritmo, portando la palla in avanti e servendo Sampirisi sulla destra, che si allarga e fa partire un traversone basso su cui è bravo Armellino a impattare al volo di piatto

39’- Galuppini si gira bene a metà, salta l’uomo e serve Kabashi, che batte senza particolare convinzione: per Lamanna, nessuno spavento. Ma la partita è viva e il Renate non si tira indietro, quando si tratta di buttare il cuore oltre l’ostacolo. La manovra passa spesso per lo stesso Kabashi, ma il Monza gestisce la fase difensiva senza fretta e con ordine

37’- Pressing alto del Monza, sia con gli esterni che con i centrali di metà campo, con il Renate in difficoltà quando si tratta di partire da dietro. Ma se la palla passa, l’accelerazione nella trequarti ospite mette gli avanti nerazzurri di fronte alla linea difensiva monzese, che però non si è ancora fatta sorprendere

35’- Bella serpentina di Armellino fuori dall’area, gioco di gambe e violentissimo destro che esce di un metro alla destra di Satalino

33’- Il Renate parte ancora una volta dalla propria sinistra, con azioni in stile rugby guadagna campo in ampiezza e metri in profondità, arrivando al tiro con Rada. Conclusione sporcata e destinata a finire sul fondo

31’- Ancora dalla sinistra arrivano i tentativi di sfondamento del Renate, che attacca dalla parte di Scaglia senza però riuscire a concretizzare. In uscita il Monza non disdegna il dai e vai, che mette Brighenti in condizione di tentare un paio di volte il contropiede in campo aperto

28’- Monza molto corto quando si tratta di difendere, con spesso tutti gli uomini dietro la palla quando è il Renate a impostare. Gli ospiti cercano di portare pressione a ridosso dell’area monzese, con dialoghi ripetuti e triangolazioni tra Kabashi, Anghileri e Galuppini, ma la squadra di Brocchi si chiude a riccio

26’- Baniya duro su Iocolano in zona centrale e punizione per i padroni di casa. Chiricò la taglia per Finotto, che di testa però impatta male

24’- Il Renate mette fuori il muso, con Kabashi che la tocca per Guglielmotti, la palla finesce a Rada che viene murato

21’- Quando il Renate tenta di alzarsi, il raddoppio dei biancorossi è praticamente sempre efficace. L’azione riparte con Chiricò che allarga il gioco e dà avvio alla ripartenza monzese. Angolo di Iocolano per Scaglia che in area stacca bene e la alza di poco oltre la traversa

18’- Finotto gioca a fare l’elastico sulla sinistra, con Iocolano che in seconda battuta prende i rimpalli dalla difesa. Ora il Renate è schiacciato nella propria metà campo. Ennesunmo traversone dalla destra, questa volta, da Iocolano. Azione interminabile e Brighenti calcia di sinistro dal limite, ma Satalino blocca

16’- Biancorossi che non la buttano via neanche in uscita dalla difesa: Armellino e Scaglia cercano Chiricò che si abbassa o ampliano sulla destra .Bella azione con Sampirisi per Finotto, con Brighenti che si fa anticipare di un nulla. Armellino sulla ribattuta calcia a lato

13’- GOL DEL MONZA!- Sampirisi sulla destra inventa il corridoio per Brighenti, che serve in mezzo l’accorrente Iocolano: piattone destro sul primo palo dal limite dell’area e Monza in vantaggio

12’- Armellino e Brighenti manovrano bene sulla destra, ma il traversone si perde tra la difesa nerazzurra. Ora sono Guglielmotti e compagni a difendersi. Bello il duello sulla destra degli ospiti tra quest’ultimo e Iocolano

11’- Ottimo scambio per il Monza, con Chiricò che legge il taglio di Brighenti, bravo ad allungarsela in area e a calciare a botta sicura. Satalino si inginocchia e devia in angolo

9’- Finotto per Iocolano e il Monza guadagna il primo calcio d’angolo: palla alta e Scaglia colpisce frontalmente senza riuscire a indirizzare di lato, palla abbondantemente fuori

7’- Ospiti sempre in controllo del gioco, ma entrambe le squadre, quando cercano di impostare, scelgono la soluzione dell’ampiezza

5’- Renate più attivo in questi primi minuti, con Galuppini che si guadagna un calcio di punizione dalla sinistra, cinque metri fuori dall'area. Kebashi calcia forte, deviazione in angolo

3’- Il Renate si è presentato al Brianteo reduce dal pareggio in rimonta con il Novara, agguantato grazie alla rete di Anghileri. Al fischio d’inizio, il margine tra il Monza e i cugini è di sette punti. Biancorossi titolari anche del miglior attacco del girone, con 20 centri sin qui collezionati, 4 in più del Renate.

1’ - Partiti: il Monza attacca sotto la Pieri. Primo calcio d’angolo per il Renate, ma la difesa biancorossa libera senza affanno

Davvero suggestiva l’accensione del nuovo impianto luci del Brianteo, con tanto di giochi e fasci di led a illuminare lo stadio, che si spegne e si riaccende di un’atmosfera inedita, in serale, e davvero molto coinvolgente.

Grande affluenza al Brianteo per questo sabato sera che, più che anticipo, sa di posticipo da salotto. Il gioco di luci in serale rende ancora più suggestivo l’appuntamento del Brianteo, che si spegne per l’occasione e si illumina solo del rosso dello stemma biancorosso.

Monza: Lamanna, Anastasio, Bellusci, Chiricò, Brighenti, Finotto, Scaglia, Iocolano, Armellino, Rigoni, Sampirisi. A disposizione: Sommariva, Del Frate, Galli, Fossati, D’Errico, Marconi, Mosti, Palazzi, Negro, Marchi, Lepore, Gliozzi. Allenatore: Brocchi
Renate: Satalino, Ranieri, Teso, Anghileri, Kabashi, Plescia, Baniya, Galuppini, Rada, Possenti, Guglielmotti. A disposizione: Stucchi, Grbac, Pizzul, Confalonieri, Pelle, Marchetti, Damonte, Meritato, De Sena. Allenatore: Diana
Arbitro: Perenzoni di Rovereto

Sabato sera tutti allo stadio Brianteo per il derby provinciale: si gioca Monza-Renate per la giornata 12 di serie C. I biancorossi primi in classifica contro le pantere nerazzurre seconde dopo che, partite per una comoda salvezza, hanno stupito tutti per risultati e continuità. Fischio d’inizio alle 20.45. Venti giorni fa si è giocata la sfida di Coppa Italia che ha promosso il Monza.

Sono 23 i convocati di Mister Brocchi, con Rigoni e Gliozzi che tornano a disposizione mentre è ancora fermo ai box Franco. Eccoli: Lamanna, Anastasio, Galli, Fossati, Bellusci, Chiricò, Brighenti, D’Errico, Finotto, Sommariva, Marconi, Mosti, Palazzi, Scaglia, Iocolano, Armellino, Del Frate, Negro, Rigoni, Marchi, Sampirisi, Lepore, Gliozzi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA