Calcio, Folgore Caratese ai quarti di Coppa Italia: Seregno battuto ai rigori
Calcio, Folgore Caratese-Seregno: una fase del match a metà campo (Foto by Paolo Colzani)

Calcio, Folgore Caratese ai quarti di Coppa Italia: Seregno battuto ai rigori

La Folgore Caratese avanza ai quarti di finale della Coppa Italia di serie D. Dopo i novanta minuti chiusi sul 2-2, ha eliminato il Seregno ai rigori.

Sarà la Folgore Caratese ad affrontare nei quarti di finale della Coppa Italia della serie D la vincente tra Union Feltre e Campodarsego, match in programma mercoledì 20 novembre. Il derby tutto brianzolo contro il Seregno al comunale di Carate Brianza ha premiato alla fine i padroni di casa, in coda a una battaglia decisa soltanto dai calci di rigore. I 90’ regolamentari, con le due squadre che si sono presentate in campo in versioni molto differenti rispetto al confronto di campionato di appena una decina di giorni prima, sono terminati sul 2-2, con gli uomini di Longo in vantaggio al 10’, quando Tocci ha deviato nella sua porta un cross di Ngom dalla destra. Appena 3’ più tardi gli ospiti hanno impattato con Nenadovic, che ha insaccato un rigore concesso per un fallo su Artaria di Monticone. Al 39’ il sorpasso lo ha griffato Blazevic, a bersaglio con un destro dal limite che non ha lasciato scampo all’ex Cortinovis.

Nella ripresa, le cose a posto per i caratesi le ha rimesse Derosa, che al 24’ ha sorpreso il fin lì convincente Pesenti con un tirocross dalla lunga distanza, la cui traiettoria è probabilmente diventata imprendibile a causa del vento. Dopo il triplice fischio conclusivo, la serie dal dischetto è stata appannaggio dei locali, che hanno trasformato tre tentativi su quattro, mentre sul fronte opposto gli errori di Luoni, Tomas e Invernizzi sono risultati fatali.

In casa seregnese, detto che ancora una volta l’arbitraggio non è piaciuto (le lamentele si sono concentrate in particolare su alcune ammonizioni non comminate dall’arbitro Castellone di Napoli, in primis quella a Monticone nell’azione della massima punizione poi trasformata da Nenadovic), la gara ha segnato un primo spartiacque importante nella stagione, dopo i benserviti agli attaccanti Baudi e Marzeglia e ai centrocampisti Fortunato e Marini, seguiti al pareggio interno della domenica precedente contro l’Inveruno. In entrata, nel breve è atteso il tesseramento di Kasse, centrocampista senegalese di scuola Fiorentina, mentre il restyling sarà completato sul mercato invernale in dicembre.

Folgore Caratese-Seregno 5-3 rig
Marcatori: 10’ pt aut. Tocci (S), 13’ Nenadovic (S) rig., 39’ Blazevic (S); 24’ st Derosa (F).

Serie dei rigori: Luoni (S) alto, Derosa (F) parato, Tomas (S) parato, Burato (F) gol, Nenadovic (S) gol, Valotti (F) gol., Invenrizzi (S) parato, Marconi (F) gol.

Folgore Caratese: Cortinovis; Agnelli, Gigli (8’ st Derosa), Monticone (25’ st Saporito), Marconi; Burato, Troiano (14’ st Graziani); Ngom, Di Stefano, Antonucci (21’ st Valotti); Bartulovic (21’ st N. Ferrari). A disp.: Del Ventisette, Silvestro, Candiano e Kyeremateng. All.: Longo.
Seregno:
Pesenti; R. Ferrari, Luoni, Tomas; Valsecchi (8’ st Clerici), Aga (8’ st Invernizzi), Nenadovic, Jimenez (22’ st Gregov), Tocci (29’ st Zoia); Artaria, Blazevic (15’ st Bertani). A disp.: Lupu, La Camera e Gazo. All.: Balestri.

Arbitri: Castellone di Napoli.
Note: ammoniti Monticone (F), Marconi (F), Aga (S), Jimenez (S) ed Artaria (S), tutti per gioco falloso. Calci d’angolo: 2-1 per la Folgore Caratese. Recuperi: 1’ pt, 5’ st.


© RIPRODUZIONE RISERVATA