Basket, Bernareggio schianta Vicenza: è nella finale di Supercoppa di serie B
Simone Aromando attacca il ferro nella semifinale tra la Vaporart Bernareggio e la Tramarossa Vicenza (Foto by Gabriele Galbiati)

Basket, Bernareggio schianta Vicenza: è nella finale di Supercoppa di serie B

Trascinati da Aromando e Baldini i ragazzi di coah Cardani vincono la semifinale di Final Eight che si disputa a Cento. Finale domani, domenica 15 alle 12.15

Vola alla finale della Supercoppa Centenario di Serie B la Vaporart Bernareggio che nella semifinale della Final Eight appena terminata al PalaBenedetto di Cento (Ferrara), batte per 74-69 la Tramarossa Vicenza. I ragazzi di coach Cardani, trascinati dai 16 punti di Aromando e dai 14 di capitan Baldini, se la vedranno domani alle ore 12.15 con diretta live sul canale YouTube della Lnp, la vincente dell’altra semifinale tra Rieti e Nardò. La partita inizia subito sui binari dell’equilibrio ed è proprio Vicenza a cercare di dare il primo strappo alla partita con un parziale di 7-0 che lascia a bocca asciutta i brianzoli per i primi tre minuti.

Coach Cardani

Coach Cardani
(Foto by Gabriele Galbiati)

A battezzare il canestro per i reds ci pensa però la tripla di Todeschini che scuote i suoi dal torpore. La gara si accende per i reds che prendono in mano il match portandosi sul +3 che chiude il primo quarto sul 16-13. Nel secondo quarto la gara si incendia per i reds. La difesa di Bernareggio si fa asfissiante e la vita per i veneti si complica. L’attacco della Tramarossa si ingessa e ne approfittano i reds che volano sulle ali dell’entusiasmo guidati dalla premiata ditta Laudoni-Aromando che portano Bernareggio addirittura a toccare il +21. Una reazione di orgoglio però consente ai veneti di ricucire parzialmente lo strappo e la gara va quindi al riposo lungo sul 39-26.

Stefano Laudoni esulta

Stefano Laudoni esulta
(Foto by Gabriele Galbiati)

Nel secondo tempo il match però cambia totalmente volto. Vicenza passa a zona e con una pressione a tutto campo mette in serie difficoltà i reds che non riescono a trovare continuità offensiva. Di tutt’altra pasta invece l’attacco della Tramarossa che con Hidalgo (top scorer della gara con 21 punti), continua a martellare il ferro dei brianzoli ricucendo tutto il divario creato dai reds nel corso del secondo quarto e addirittura riesce a mettere la testa avanti prima della chiusura del terzo parziale con una tripla sulla sirena che vale il 57-58. Il colpo psicologico subito da Bernareggio fortunatamente per coach Cardani, non manda al tappeto i suoi che si riprendono e grazie a tre triple fondamentali di Quartieri, Laudoni e del capitano Baldini, i reds riescono a prendere ancora il largo scappando sul +12 per 72-60.

La gara però non è ancora chiusa perché Vicenza non va al tappeto e si aggrappa con le unghie e con i denti alla partita, riuscendo con un parziale di 0-9 a tornare ancora sul -3 sul 72-69 con ancora 25 secondi sul cronometro. Una scellerata scelta difensiva di Vicenza, che non commette subito fallo, condanna di fatto la Tramarossa. Il fallo arriva infatti a soli 8 secondi dal termine e il 2/2 dalla lunetta di Todeschini manda i titoli di coda al match che si chiude sul 74-69. «Siamo sicuramente contenti della vittoria – il commento di coach Cardani –. È stata una partita dai più volti. Siamo scappati nel primo tempo, toccando anche il +21 e poi nella seconda metà di gara Vicenza è rientrata passando anche in vantaggio. Siamo stati un po’ ingenui perché siamo ancora giovani e magari non siamo ancora preparati al meglio per giocare questo tipo di partite, però domani avremo una gara importantissima con in palio il primo titolo della stagione e dovremo essere concentrati e pronti per il match».


© RIPRODUZIONE RISERVATA