Vimercate, una mostra su Warhol nel centro vaccinale per acquistare un macchinario destinato alla Pediatria
Andy Warhol

Vimercate, una mostra su Warhol nel centro vaccinale per acquistare un macchinario destinato alla Pediatria

Dal 21 giugno, si intitola “Andy Warhol. Pop Identities”. L’idea è di Maurizio Monticelli, mecenate brianzolo, nonché collezionista d’arte in segno di riconoscenza e gratitudine nei confronti dell’Ospedale di Vimercate.

Il centro vaccinale Covid di Vimercate diventa anche un luogo d’arte con una mostra dedicata a Andy Warhol con una finalità benefica. Quaranta opere dell’artista americano, massimo esponente della Pop-art, saranno infatti allestite presso l’Hub Vaccinale ex Esselunga di Vimercate il 21 giugno prossimo: rimarranno esposte sino al 30 settembre. L’iniziativa è intitolata “Andy Warhol. Pop Identities”. L’evento nasce dalla collaborazione fra Asst Brianza, che gestisce il Centro di via Toti, e l’Associazione Culturale Spirale d’Idee. L’idea della mostra è di Maurizio Monticelli, mecenate brianzolo, nonché collezionista d’arte che in segno di riconoscenza e gratitudine nei confronti dell’Ospedale di Vimercate (di cui è stato paziente) ha messo a disposizione le opere.

All’inaugurazione dell’esposizione di lunedì prossimo 21 giugno, alle 17.30, sarà presente il presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana. Le buone notizie però non finiscono qui. Le opere, infatti, saranno poste in vendita (per chi vorrà acquistarle) ad un prezzo privilegiato o simbolico, per il valore delle opere. Maurizio Monticelli devolverà poi il 50% del ricavato all’Ospedale di Vimercate per l’acquisizione di una apparecchiatura con tecnologia innovativa da destinare alla struttura di Pediatria. La mostra è visitabile direttamente da tutti coloro che sono in attesa di essere vaccinati o successivamente alla somministrazione del vaccino anti covid.

Potrà essere visitabile, tuttavia, sino al 31 luglio, anche da chi non deve essere sottoposto a vaccinazione, ma esclusivamente su prenotazione (accedendo ad una piattaforma on line sul sito dell’Asst della Brianza www.asst-brianza.it), per un numero limitato di persone al giorno e in una fascia oraria circoscritta (dalle 10.00 alle 15.00). Tutto ciò per non creare assembramenti e sovrapposizione di percorsi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA