Vimercate a Colori: dj set con cuffie bluetooth per far tornare i giovani all’aperto
Vimercate disco in piazza Vimercate a Colori (Foto by Michele Boni)

Vimercate a Colori: dj set con cuffie bluetooth per far tornare i giovani all’aperto

Martedì andata in scena una occupazione simbolica e pacifica di piazza Marconi. Una serata dedicata al tema degli spazi sociali realizzata con una discoteca all’aperto in cui la musica è distribuita da 100 cuffie bluetooth

Si balla in centro a Vimercate senza fare rumore. Martedì sera 21 settembre Vimercate a Colori ha organizzato un’occupazione simbolica e pacifica di piazza Marconi. Una serata dedicata al tema degli spazi sociali realizzata con una discoteca all’aperto in cui la musica è distribuita da 100 cuffie bluetooth, con dj set e nel pieno rispetto delle normative anti Covid.

Lo scopo dell’evento è di richiamare all’attenzione della cittadinanza su come Vimercate sia stata spogliata dei suoi maggiori luoghi di aggregazione e socialità, come l’area feste di via degli atleti, chiusa agli eventi culturali e sociali già da prima dell’inizio della pandemia.

«Vimercate è ormai diventata una città deserta e senza servizi per le giovani generazioni e tutti coloro che vogliono proporre iniziative culturali. Come Vimercate a Colori vogliamo impegnarci a costruire una città giovane e attiva, che offra servizi sociali attraverso spazi adeguati, con persone preparate, che possano lavorare sul recupero di un determinato e crescente disagio sociale, come faceva il Centro di Aggregazione Giovanile che esisteva anni fa in città - dichiarano Alessandro Meani e Elena Lah, candidati della lista di centrosinistra - Vogliamo anche riaprire luoghi in cui ci si possa organizzare per produrre cultura e aggregazione come faceva l’Arci Acropolis nell’area feste attraverso concerti ed eventi».

«Affidare spazi ai giovani per costruire una socialità sana deve essere un compito di una buona amministrazione. Questo porta anche a prendersi responsabilità per diventare cittadini migliori». Ha aggiunto il candidato sindaco Francesco Cereda «Nel post pandemia è importante far crescere la comunità unita e riscoprire il piacere di stare insieme. Perché Vimercate sia un posto in cui stare e addirittura venire da altre città».


© RIPRODUZIONE RISERVATA