Villasanta, ritira la pensione

Pedinata e derubata da due donne

Villasanta, ritira la pensione  Pedinata e derubata da due donne

L’altro giorno aveva ritirato la pensione e contanti extra, in vista di qualche spesa natalizia. Ma sarà un Natale amaro per una 88enne di Villasanta, derubata in casa di una busta con dentro 2.000 euro.

Proprio l’altro giorno è andata a ritirare la pensione del mese, e un po’ di contanti extra, in vista di qualche spesa natalizia, soprattutto, la cosa a cui teneva di più, i regali per i nipoti. Ma sarà un Natale amaro, per una signora brianzola di 88 anni, residente a Villasanta, derubata in casa propria di una busta nella quale aveva messo 2000 euro. Due, forse tre, ipotizzano i carabinieri, i delinquenti entrati in azione. Di sicuro due donne, una delle quali, la 29enne, Maria Kolompar, nata a Novara, con passaporto polacco, è stata arrestata martedì pomeriggio e processata ieri per direttissima al tribunale di Monza, davanti al giudice Silvia Pansini.

Per essere prudente, l’anziana si era fatta accompagnare in macchina in banca dal figlio, per ritirare il denaro e tornare a casa per metterlo al sicuro. Questo è successo lunedì. Guarda caso, 24 ore dopo, alla porta di casa della donna si presentano due donne. La vittima le vede dalla finestra, in strada, che le chiedono se poteva aprire loro il portone di ingresso del palazzo in cui vive. Dopo pochi istanti, si presentano direttamente alla porta di casa. Modi gentili, toni affabili, riescono con una scusa a distrarre l’anziana e ad attaccare bottone con lei. In quel momento, probabilmente un terzo complice è sgattaiolato dentro l’appartamento e ha sottratto la busta in cui la donna messo i contanti.

La stessa vittima, si sarebbe insospettita dell’atteggiamento delle due donne, ma anche se le ha invitate ad uscire da casa sua, ormai era troppo tardi. Proprio mentre le donne uscivano dall’appartamento, è arrivato un vicino di casa dell’anziana, che ha chiesto chiarimenti alle malintenzionate circa la loro presenza. L’uomo è riuscito a bloccarne una soltanto, l’altra si è divincolata ed è riuscita a scappare. I carabinieri del nucleo radiomobile di Monza, giunti sul posto, hanno tratto in arresto la 29enne, con l’accusa di furto aggravato. Secondo quanto risulta, la Kolompar avrebbe una precedente denuncia a carico per un furto compiuto nella zona di Piacenza, con modalità simili a quello perpetrato a Villasanta.

Il giudice, al termine dell’udienza di convalida dell’arresto, ha disposto il rinvio del processo alla data dell’11 dicembre, come chiesto dal difensore della ventinovenne, che nel frattempo resta reclusa al carcere di Monza, come chiesto dalla procura. In aula era presente il figlio della signora, anonimo per proteggere la privacy dell’anziana madre raggirata: “non so come si possano fare certe cose, probabilmente ci hanno seguiti fino a casa il giorno precedente; mia madre non è una donna abbandonata dalla famiglia, io vado a trovarla ogni giorno, martedì purtroppo sono arrivato pochi minuti dopo il fattaccio”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA