Villa Longoni a Desio è la “Villa dei talenti”: ecco i  laboratori tessili per giovani donne in difficoltà
Villa Longoni

Villa Longoni a Desio è la “Villa dei talenti”: ecco i laboratori tessili per giovani donne in difficoltà

Laboratori tessili per giovani donne in difficoltà: è questo il progetto portato avanti dal Consorzio Comunità Brianza a Villa Longoni di Desio, che sta diventando sempre di più una vera “Villa dei talenti”.

Laboratori tessili per giovani donne in difficoltà e con fragilità socio-economica: è solo una delle scommesse che il Consorzio Comunità Brianza sta «giocando» a Villa Longoni. Le stanze di quella che per quasi un secolo è stata la residenza di una delle famiglie di imprenditori illuminati di Desio, si sta trasformando nella Villa dei Talenti: un progetto sociale dedicato ai giovani in difficoltà. A poche decine di metri dal luogo dove per oltre cinquant’anni fu attivo un calzificio che dava lavoro a centinaia di donne, sta prendendo forma una scuola-bottega per ridare opportunità e futuro ai giovani. A pochi giorni dall’8 marzo, il pensiero va alle donne. Ma non solo. Negli ambienti oggi di proprietà dei padri Saveriani, e affidati in gestione al CCB, la sfida è di costruire un polo dedicato all’inclusione e all’autonomia lavorativa, capace di fare «dialogare» la formazione e la riqualificazione.

«Villa Longoni – spiega la direttrice di produzione e sviluppo, Marta Moretti – vuole tornare alla sua antica vocazione di promozione del lavoro e trasformarsi nella Villa dei Talenti: un luogo dove far nascere laboratori e percorsi professionali per chi ha perso ogni speranza di poter costruire un percorso professionale». Un progetto sociale dedicato ai giovani e alle giovani in difficoltà: «La sfida – aggiunge la responsabile di Villa Longoni, Silvia Maiocchi - è quella di costituire un polo per l’inclusione e l’autonomia lavorativa, che metta insieme la formazione e la riqualificazione professionale con la possibilità di sperimentarsi in attività lavorative, anche nuove, direttamente in Villa: una vera e propria scuola-bottega per ridare opportunità e futuro a giovani». I laboratori e i percorsi professionalizzanti avranno un’attenzione particolare per ragazzi già nella condizione di NEET (Neither in Employment nor in Education or Training) o che presentano evidenti fattori di rischio sociale. L’obiettivo è il recupero nel tessuto sociale e produttivo dei giovani».

Antiche attività in Villa Longoni

Antiche attività in Villa Longoni

Il sogno più ambizioso sono i “Laboratori del fare”: un progetto formativo capace di avvicinare le nuove generazioni al lavoro artigianale creativo e di aiutare i millennials a riappropriarsi di quelle abilità che rischiano di estinguersi per carenza di «vocazioni»: manualità tessile, alta sartoria, tessitura, tappezzeria. Accompagnati da esperti, i giovani potranno acquisire quelle competenze e abilità che hanno reso grande la Brianza nel mondo. Il primo passo è la raccolta fondi: l’obiettivo con I soldi raccolti è attivare almeno cinque borse di studio per giovani con talento creativo.

E’ necessario CLICCARE QUI e effettuare la propria donazione tramite carta di credito, carta prepagata o bonifico bancario. Per chi donerà 100 euro o più è previsto un regalo tessile che verrà prodotto direttamente all’interno del laboratorio. La raccolta fondi è stata pubblicata su CrowdForLife, il portale di crowdfunding di Crédit Agricole Italia, e di Crédit Agricole for Future, la call sociale che sostiene progetti su educazione, inclusione e riduzione delle diseguaglianze.


© RIPRODUZIONE RISERVATA