Varedo: una tossicodipendente picchia e deruba una 87enne
L'area ex Snia a Varedo

Varedo: una tossicodipendente picchia e deruba una 87enne

Una donna di 27 anni tossicodipendente di origine rumena ha aggredito e derubato un’anziana di 87 anni davanti all’ingresso di casa a Varedo. Trovata e arrestata.

Un’anziana di 87 anni è stata derubata e picchiata davanti al cancello di casa. La donna che l’ha aggredita è stata rintracciata e arrestata poco dopo dai carabinieri. È una romena di 27 anni, tossicodipendente che vive nell’area dell’ex Snia a Varedo. Il brutto episodio è avvenuto mercoledì 20 febbraio intorno alle 22.30 in via Colombi. La pensionata è stata colta di sorpresa, mentre si trovava di fronte a casa. La donna ha aperto la porta e la giovane romena, già nota alle forze dell’ordine, ne ha approfittato, per aggredirla. La ragazza puntava al portafoglio dell’anziana e ai gioielli che portava addosso. Senza scrupoli, senza rispetto per la donna anziana, la ventisettenne l’ha picchiata e spinta.

La romena ha agito velocemente, per fare in modo di non essere scoperta, approfittando del buio della sera. Ha preso dalla tasca della pensionata il portafoglio, con dentro solo 10 euro, e le ha anche strappato dal collo la collana d’oro. L’anziana è rimasta leggermente ferita. Subito dopo, la rapinatrice è scappata, senza lasciare traccia. Tutto, per un bottino di 10 euro e una collanina d’oro. La pensionata, sotto choc, ha chiesto aiuto ed è stata portata al pronto soccorso dell’ospedale di Desio. Per fortuna, non ha riportato gravi ferite. I medici le hanno diagnosticato una prognosi di cinque giorni. Anche se non ha avuto gravi conseguenze, è rimasta comuque segnata dalla brutta esperienza e dal forte spavento che ha provato. Subito dopo i fatti, l’anziana ha sporto denuncia ai carabinieri e sono quindi scattate le indagini. A distanza di poche ore, i militari sono riusciti a rintracciare l’autrice della rapina.

Giovedì pomeriggio, intorno alle 16, un negozio Compro Oro ha chiesto un intervento delle forze dell’ordine, perché una donna stava rubando degli oggetti in oro. Quando i militari sono arrivati sul posto, hanno trovato la donna, ancora nel negozio. Fermandola, hanno notato che assomigliava alla descrizione che la pensionata aveva fatto della donna che l’aveva aggredita il giorno prima. Hanno quindi dedotto che si trattasse proprio dell’ autrice dell’agressione alla pensionata. A riconoscerla è stata la vittima. L’ottantasettenne, infatti, l’ha riconosciuta tra le foto che i carabinieri le hanno mostrato, nel tentativo di individuare la malvivente tra le donne già fotosegnalate. E infatti l’obiettivo è stato raggiunto. La romena nella tarda serata di giovedì è stata quindi fermata e portata in carcere


© RIPRODUZIONE RISERVATA