Vaccini anticovid, aggiornate le categorie target prioritarie per la seconda fase
Coronavirus vaccinazione vaccini primule

Vaccini anticovid, aggiornate le categorie target prioritarie per la seconda fase

Per le date c’è ancora da attendere, ma sono state aggiornate le categorie target prioritarie delle fasi della campagna vaccinale previste dal Piano nazionale vaccini anti Covid-19.

Per le date c’è ancora da attendere, ma sono state aggiornate le categorie target prioritarie delle fasi della campagna vaccinale previste dal Piano nazionale vaccini anti Covid-19.

Il ministero della Salute ha elaborato il documento che aggiorna le categorie a cui offrire la vaccinazione e l’ordine di priorità per l’attuazione della seconda fase del Piano strategico dell’Italia in base all’evoluzione delle conoscenze e alle informazioni sui vaccini disponibili che, a oggi, in Italia sono tre: PfizerBioNTech, approvato a fine dicembre, Moderna, approvato a inizio gennaio, e quello dell’azienda AstraZeneca, approvato il 29 gennaio e che resta preferenziale per la popolazione tra i 18 e 55 anni di età e senza patologie gravi.

Categoria 1. Le persone estremamente vulnerabili, intese come affette da condizioni che per danno d’organo pre-esistente, o che in ragione di una compromissione della risposta immunitaria a SARS-CoV-2 hanno un rischio particolarmente elevate di sviluppare forme gravi o letali di COVID-19, a partire dai 16 anni di età;
Categoria 2: Le persone di età compresa tra 75 e 79 anni;
Categoria 3: Le persone di età compresa tra i 70 e i 74 anni;
Categoria 4: Le persone con aumentato rischio clinico se infettate da SARS-CoV-2 a partire dai 16 anni di età fino ai 69 anni di età;
Categoria 5: Le persone di età compresa tra i 55 e i 69 anni senza condizioni che aumentano il rischio clinico;
Categoria 6: Le persone di età̀ compresa tra i 18 e 54 anni senza condizioni che aumentano il rischio clinico.


© RIPRODUZIONE RISERVATA