Usmate Velate: nell’immobile tolto alla mafia gli sportelli della polizia locale, Afol e sportello stranieri
Usmate: sportelli decentrati (Foto by Marco Testa)

Usmate Velate: nell’immobile tolto alla mafia gli sportelli della polizia locale, Afol e sportello stranieri

Saranno ospitati nell’immobile confiscato alla mafia di via Deledda. A partire da martedì 29 giugno apriranno al pubblico. L’inaugurazione ufficiale dello spazio (situato al civico 5/g di via Deledda) si terrà lunedì 28 giugno alle 17.30.

I servizi comunali decentrati saranno ospitati nell’immobile confiscato alla mafia di via Deledda. A partire da martedì 29 giugno, infatti, a Velate apriranno al pubblico, nella nuova sede distaccata, gli sportelli della polizia locale, AFOL e sportello stranieri. La polizia locale sarà presente a Velate tutti i martedì e i giovedì mattina, dalle 9.30 alle 12.30.

L’inaugurazione ufficiale dello spazio (situato al civico 5/g di via Deledda) si terrà lunedì 28 giugno alle 17.30. Al taglio del nastro alla presenza delle autorità civili, farà seguito l’immediata attivazione dei servizi già a partire dalla giornata seguente.

Usmate: sportelli decentrati

Usmate: sportelli decentrati
(Foto by Marco Testa)

«Un risultato straordinario, fortemente voluto da questa Amministrazione, che porta anche a Velate alcuni servizi fondamentali per la cittadinanza fra cui quello di polizia locale – afferma il sindaco di Usmate Velate Lisa Mandelli – Uno spazio che fino ad alcuni anni fa rappresentava il malaffare, si trasforma oggi nella sede di uffici per la cittadinanza».

«Entra a pieno titolo nel nostro patrimonio comunale un edificio che una volta apparteneva alla criminalità ed oggi diviene sede municipale - ribadisce Mario Sacchi, assessore con delega al Patrimonio - Una targa collocata all’esterno dell’immobile terrà traccia della svolta compiuta, della confisca e della restituzione di questo bene alla collettività. Questa nuova apertura prosegue nel percorso di trasparenza e legalità già avviato con l’intitolazione della sala al piano superiore di Villa Borgia a Lea Garofalo, vittima di mafia».

A livello economico, il Comune di Usmate Velate ha ricevuto, grazie alla partecipazione ad un bando regionale, una somma complessiva di 33mila euro (pari al 50% dell’importo previsto per l’intervento) vincolata alla piena riqualificazione dei locali. L’Amministrazione ha poi provveduto a deliberare la residua parte economica (33mila euro) per garantire piena copertura economica ai lavori e il consiglio comunale di Usmate Velate ha inoltre finanziato con 25mila euro l’acquisto di arredi per l’immobile di via Deledda.


© RIPRODUZIONE RISERVATA