“Un sasso per un sorriso”: e così Carate si riempie di colori e di “good vibrations”
I sassi colorati

“Un sasso per un sorriso”: e così Carate si riempie di colori e di “good vibrations”

“Good vibrations” a Carate Brianza: e tutto grazie all’iniziativa “Un sasso per un sorriso”. Ecco che cosa è (e chi l’ha inventata).

Decine di sassolini variopinti, decorati con i più disparati soggetti ma tutti accomunati da una frase scritta sul retro: “Un sasso per un sorriso”. Negli ultimi giorni, a Carate Brianza l’iniziativa si sta allargando a macchia d’olio. La prima a lasciare il pensiero di buonumore lungo i marciapiedi o nei parchi è stata Carmen Voica, 49enne residente in paese. La sorpresa per chi è “inciampato” nelle pietre colorate si è risolta in alcuni casi nella condivisione di uno scatto sul gruppo Facebook “Carate Brianza”. Da qui, il tam tam si è moltiplicato e sembra che l’idea abbia ora coinvolto nella decorazione di nuovi sassi non solo Carmen (su Facebook “Carmen Nik”), ma anche altri suoi concittadini.

Carmen Voica

Carmen Voica

«Ho preso l’idea da un gruppo Facebook che si chiama proprio “Un sasso per un sorriso” - racconta Carmen, appassionata creativa -. Mi è sembrata un’iniziativa bellissima. fin da subito ho apprezzato l’idea di regalare sorrisi, soprattutto in un periodo difficile come quello che stiamo attraversando, e di farlo in un modo così semplice».
Un’iniziativa simile si è recentemente verificata anche a Villasanta, dove a decorare pietre “magiche” con la figlia di 5 anni, per poi lasciarle in strada come dono ai passanti, è stata la pittrice Eleonora Corrias.


© RIPRODUZIONE RISERVATA