Tribunale: due ergastoli per l’omicidio di Andrea La Rosa, ex ds di Brugherio e Desio
omicidio andrea la rosa brugherio Raffaele Rullo e Antonietta Biancaniello

Tribunale: due ergastoli per l’omicidio di Andrea La Rosa, ex ds di Brugherio e Desio

Doppio ergastolo per l’omicidio nel dicembre 2017 di Andrea La Rosa, ex calciatore e poi dirigente a Desio e Brugherio. La Corte d’assise di Milano ha condannato Raffaele Rullo e sua madre Antonietta Biancanello.

Doppio ergastolo per l’omicidio nel dicembre 2017 di Andrea La Rosa, ex calciatore e poi dirigente a Desio e Brugherio. La Corte d’assise di Milano ha condannato Raffaele Rullo e sua madre Antonietta Biancanello, ritenuti responsabili della morte del 35enne.

LEGGI Andrea La Rosa sgozzato e sciolto nell’acido: due fermi per la morte del ds del Brugherio calcio - VIDEO e FOTO
LEGGI Delitto La Rosa: chiesti due ergastoli per l’omicidio del ds del Brugherio

Andrea la Rosa

Andrea la Rosa

La Rosa era stato ritrovato cadavere in un fusto di benzina nel bagagliaio dell’auto che Biancaniello stava guidando sulla Milano-Meda. Erano intervenuti i carabinieri di Desio che stavano conducendo le indagini.

I giudici hanno disposto anche risarcimenti provvisionali complessivi per 275mila euro. I due sono accusati anche del tentato omicidio della moglie di Rullo. La scomparsa di Andrea La Rosa era stata denunciata dalla famiglia nel novembre del 2017, quando l’uomo era fresco dirigente della società di Brugherio. Un mese dopo era stato ritrovato senza vita: secondo la ricostruzione alla scomparsa era stato attirato in una cantina di via Cogne a Milano, un locale nella disponibilità di Rullo che con lui - è emerso in seguito - aveva un debito di 30mila euro.

Brugherio Andrea La Rosa foto carabinieri dell'auto e del bidone

Brugherio Andrea La Rosa foto carabinieri dell'auto e del bidone


© RIPRODUZIONE RISERVATA