Tragedia sul Naviglio Grande: muore annegata   una persona disabile di Villasanta
Il luogo della tragedia (Foto by (Foto G.M. Fagnani))

Tragedia sul Naviglio Grande: muore annegata una persona disabile di Villasanta

La bicicletta a tre ruote di una persona disabile di Villasanta si sarebbe urtata con quella di un lissonese, ricoverato in gravissime condizioni. Entrambi sono finiti in acqua: il villasantese è morto.

Tragedia in riva al Naviglio Grande nella mattinata di venerdì 28 giugno. Due ragazzi disabili brianzoli sono caduti nel canale. Uno è morto, l’altro è ricoverato in gravissime condizioni all’ospedale San Raffaele di Milano. La vittima è Nicola Fazzi, 34 anni di Villasanta. L’altro ragazzo, 27 anni, è di Lissone. I due ragazzi partecipavano a una gita organizzata dal Centro diurno disabili di Macherio, ed erano a bordo di biciclette a tre ruote. All’altezza di Robecco sul Naviglio, hinterland di Milano, la tragedia, poco dopo le 10.

Secondo una prima ricostruzione dei carabinieri i due si sarebbero urtati finendo in acqua. In quel tratto la corrente del naviglio è di una certa intensità. Il lissonese sarebbe riuscito a liberarsi dall’imbragatura che lo legava alla bicicletta e sarebbe stato tratto in salvo, sia pur in condizioni gravissime, dagli operatori del 118 intervenuti con un’ambulanza e due elicotteri. Sul posto anche numerose pattuglie di carabinieri, Polizia locale e dei vigili del fuoco, col nucleo sommozzatori. Fazzi è stato recuperato dai sommozzatori quattro ore dopo, senza vita.


© RIPRODUZIONE RISERVATA