Sovico: il premio Cazzaniga va alla Croce bianca di Biassono
Sovico premio alla Croce Bianca Biassono

Sovico: il premio Cazzaniga va alla Croce bianca di Biassono

Il Premio “Luigi Cazzaniga alla memoria” di Sovico è andato alla Croce Bianca di Biassono per l’impegno dei volontari nella delicata fase dell’emergenza coronavirus

Il Premio “Luigi Cazzaniga alla memoria” di Sovico è andato alla Croce Bianca di Biassono. L’amministrazione comunale ha devoluto l’annuale riconoscimento ai volontari della sezione biassonese impegnati nella delicata fase dell’emergenza coronavirus (e colpiti dalla scomparsa del fondatore Giancarlo Carrer). Il riconoscimento è stato consegnato in una cerimonia andata in scena nella serata di mercoledì 23 dicembre in sala civica, in forma riservata a causa delle restrizione Covid. Il Premio comunale è attribuito ogni anno alla memoria del cittadino sovicese, Luigi Cazzaniga che il 6 agosto 1995 insieme ad altri cittadini italiani facenti parte dell´organizzazione di volontariato “Mondo Giusto” di Lecco, vennero barbaramente uccisi nello Zaire. Cazzaniga fu impegnato nella sua costante attività di volontariato nei confronti di popolazioni duramente colpite dalla guerra e dalla miseria.

LEGGI Le notizie sulla Croce Bianca di Biassono

L’amministrazione comunale, in suo ricordo, ha istituito un premio annuo da destinare a persone o ad associaziomi che si siano particolarmente distinte nel campo sociale e del volontariato.

Per il primo anno, il 1995, il Consiglio Comunale decise di devolvere il premio all´Associazione “Mondo Giusto” di Lecco, per la quale Luigi Cazzaniga operava nello Zaire. Dal 1996 è un’apposita Commissione composta dal Sindaco e dai Presidenti delle Associazioni che operano nel campo sociale e del volontariato a decidere la destinazione del premio.

Tutti i cittadini sono invitati a segnalare persone o associazioni che si ritengano meritevoli del premio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA