Sovico, cinema “Nuovo” di nome e di fatto: con il maquillage sarà la prima sala parrocchiale con un doppio schermo
La nuova sala Stars del cinema Nuovo di Sovico (Foto by Elisabetta Pioltelli)

Sovico, cinema “Nuovo” di nome e di fatto: con il maquillage sarà la prima sala parrocchiale con un doppio schermo

La sala di via Baracca è chiusa dal 15 giugno per i lavori di ristrutturazione. L’intervento consentirà il raddoppio delle sale per creare una doppia opportunità cinematografica settimanale che, ampliando l’offerta su due schermi, potrà offrire alla clientela la visione di 4- 5 film a settimana.

«In questi ultimi mesi, dopo la riapertura di aprile, abbiamo vissuto sensazioni forti, tanto entusiasmo, qualche ombra legata alla paura per il Covid, ma anche tante luci, soprattutto il vostro affetto che ci auguriamo continuerà a sopravvivere anche con la grande operazione di ampliamento e restyling che stiamo affrontando». È il messaggio lanciato dai responsabili del cinema “Nuovo” di Sovico ai tanti amici che frequentano la sala di via Baracca, chiusa dal 15 giugno scorso per i lavori di ristrutturazione.

Intervento che consentirà il raddoppio delle sale per creare una doppia opportunità cinematografica settimanale che, ampliando l’offerta su due schermi, potrà offrire alla clientela la visione di 4- 5 film a settimana. È il nuovo ed importante obiettivo cui prefigge il cinema “Nuovo” di Sovico che dal 1954 - anno in cui apre i battenti in via Baracca - non ha mai smesso di rinnovarsi. L’apertura di una nuova sala a 80 posti sarà realizzata al piano superiore del cinema (e il “Nuovo” ha mostrato in anteprima come sarà).

Sarà dotata di arredi ed allestimenti in linea con la denominazione pensata per la stessa, Stars, con giochi di luce e pannelli che si rifanno ad un cielo stellato. La sala al piano terra sarà denominata “Moon”. Il progetto di ampliamento gode di un significativo contributo regionale che il “Nuovo” ha ottenuto grazie all’aggiudicazione di un bando 2019. Il Comune di Sovico ha dato l’ok all’ampliamento e dal 15 giugno scorso i lavori sono iniziati.

Il progetto consentirà al cinema di essere la prima sala parrocchiale della Provincia di Monza e Brianza ad avere il raddoppio dello schermo, dopo essere stata la prima a dotarsi della tecnologia 3D. Un progetto che intende soddisfare la voglia di cinema che è in crescita dopo un’annata che ha tenuto giocoforza lontano gli appassionati del grande schermo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA