Si ribalta con l’auto rubata, due minorenni feriti: la ricostruzione dell’incidente
Nell’incidente sono intervenuti, oltre ai carabinieri, Croce bianca e vigili del fuoco

Si ribalta con l’auto rubata, due minorenni feriti: la ricostruzione dell’incidente

Ha rubato un’auto, ha fatto una corsa folle per finire ribaltato: a bordo due minorenni finiti in ospedale. La ricostruzione dell’incidente di Bovisio con protagonista un 29enne di Limbiate.

Il bilancio è di due minorenni feriti in modo serio ma avrebbe potuto avere conseguenze tragiche la follia compiuta da un 29enne residente a Limbiate. A causa di sua una manovra più che azzardata, un ragazzino di 15 anni e uno di 17, entrambi residenti in città, sono finiti in ospedale in prognosi riservata con fratture agli arti e al bacino.

Dalla ricostruzione effettuata dai carabinieri i due erano in auto con il giovane quando, pochi minuti prima delle 22, ha perso il controllo di una Hyundai Atos, rubata nelle ore precedenti, all’interno del parcheggio di piazza Montessori. L’utilitaria si è ribaltata su un fianco. Una dinamica che può essere frutto solo della velocità folle con cui il limbiatese ha affrontato la curva a “u” proprio davanti alla scuola materna comunale. Oltre ai due minorenni in auto, altri ragazzini della compagnia che è solita ritrovarsi in quel punto hanno assistito alla scena. Pare infatti che il maggiorenne stesse facendo una sorta di esibizione alla guida per impressionare i più piccoli e mostrarsi forte ai loro occhi.

LEGGI la notizia dell’incidente

Proprio questi ultimi hanno chiamato i soccorsi dopo aver visto con i propri occhi l’auto ribaltarsi. Sul posto, oltre ai carabinieri, sono intervenute in codice rosso due ambulanze e l’automedica. Fortunatamente però i due minorenni non erano in pericolo di vita. Uno è stato trasportato in codice giallo da un’ambulanza della Croce Bianca di Seveso all’ospedale di Niguarda mentre l’altro è stato trasportato dalla Croce Bianca di Cesano Maderno al San Gerardo di Monza. In piazza Montessori sono giunti anche i vigili del fuoco volontari di Bovisio Masciago per rimettere l’auto con le quattro ruote sull’asfalto.

L’incidente avvenuto pochi minuti prima dell’orario del coprifuoco è stato il culmine di una giornata che il 29enne ha vissuto sopra le righe. Nelle ore precedenti infatti aveva rubato una Hyundai Atos di proprietà di un cittadino residente in città e aveva iniziato a farsi notare dai giovani di piazza Montessori guidando a rotta collo nelle vie della zona. Già tre ore prima dell’incidente, intorno alle 18,45, l’utilitaria era stata vista sgommare e percorrere via Tonale ad alta velocità con a bordo quattro persone, presumibilmente il 29enne e tre minorenni della compagnia.

Nei confronti del limbiatese, rimasto a piede libero, è scattata una duplice denuncia. I carabinieri di Varedo hanno infatti contestato i reati di ricettazione e lesioni personali stradali.


© RIPRODUZIONE RISERVATA