Seregno: un altro controllo antidroga alle scuole in via Briantina
Gli agenti della Polizia Locale di Milano con i cani antidroga al centro scolastico di via Briantina a Seregno (foto Volonterio) (Foto by Paolo Volonterio)

Seregno: un altro controllo antidroga alle scuole in via Briantina

La polizia locale di Seregno per la seconda settimana consecutiva ha svolto un’operazione antidroga al centro scolastico di via Briantina in cui sono presenti gli istituti Bassi e Levi.

Per la seconda settimana consecutiva, la polizia locale di Seregno ha svolto un’operazione antidroga a scuola. Tre pattuglie coordinate dal commissario Massimo Vergani, affiancate dai colleghi dell’unità cinofila della polizia locale di Milano, con al guinzaglio due pastori tedeschi appositamente attrezzati, poco prima delle 8 hanno ispezionato gli spazi antistanti il centro scolastico di via Briantina in cui sono presenti gli istituti Bassi e Levi.

Gli agenti della Polizia Locale di Milano con i cani antidroga al centro scolastico di via Briantina a Seregno (foto Volonterio)

Gli agenti della Polizia Locale di Milano con i cani antidroga al centro scolastico di via Briantina a Seregno (foto Volonterio)
(Foto by Paolo Volonterio)

Successivamente hanno effettuato un sopralluogo all’interno dei due edifici. Un primo blitz era stato effettuato anche mercoledì 17 novembre, quando le pattuglie avevano, dapprima, controllato gli autobus che portano gli studenti a scuola e poi ispezionato l’ampia area a verde che circonda il centro. I controlli avevano dato esito negativo. Non così all’interno del centrale parco XXV aprile, all’interno del quale erano stati rinvenuti circa dieci grammi di cocaina e 22 di hashish, già confezionati e pronti per essere venduti sul mercato dello spaccio.

Il parco XXV aprile, è da sempre un luogo sospetto in quanto punto di ritrovo di personaggi che sono dediti allo spaccio e ben conosciuti sulla piazza. I seregnesi che frequentano abitualmente il parco, hanno ripetutamente, anche nel passato, segnalato movimenti che destavano molti dubbi per la presenza di individui dai comportamenti strani. I controlli sono proseguiti alla stazione delle Ferrovie dello Stato di piazza XXV aprile, da tempo sollecitati.


© RIPRODUZIONE RISERVATA