Rapinava le farmacie per pagare il debito al videopoker: «Quella di Agrate doveva essere l’ultima»
Agrate, Assab polo sociosanitario (Foto by Michele Boni)

Rapinava le farmacie per pagare il debito al videopoker: «Quella di Agrate doveva essere l’ultima»

VIDEO Le telecamere di sorveglianza - Rapinava le farmacie per saldare un debito al videopoker e quello di Agrate Brianza sarebbe stato l’ultimo colpo. Ma è finito in manette. Ai militari della Compagnia Carabinieri di Vimercate: «Avevo raccolto la cifra che mi serviva»

Rapinava le farmacie per saldare un debito al videopoker e quello di Agrate Brianza sarebbe stato l’ultimo colpo. Ma è finito in manette. Quando i militari della Compagnia Carabinieri di Vimercate lo hanno preso all’esterno del Polo sociosanitario di Agrate Brianza, lui, un 29enne incensurato e laureato in marketing, si è lasciato andare: «Ero riuscito a raccogliere la cifra per cui mi era indebitato al gioco, questo era l’ultimo colpo».

LEGGI Arrestato ad Agrate Brianza il rapinatore delle farmacie: si indaga su sei colpi

Prima ce n’erano stati altri cinque in un paio di settimane, tutti nella zona del Vimercatese. A Pessano con Bornago, Cernusco sul Naviglio, Carugate. Un’impennata che aveva insospettito i carabinieri. Protagonista un giovane incappucciato con una felpa, italiano che arraffava il denaro brandendo un revolver, rivelatosi poi un’arma giocattolo priva del “tappo rosso”, e uno spray urticante.

Il ragazzo è residente a Roncello, ma risulta domiciliato a Cernusco con la nonna.


© RIPRODUZIONE RISERVATA