Rapina alla stazione di Seregno: i malviventi danneggiano pure un treno
La stazione di Seregno di sera

Rapina alla stazione di Seregno: i malviventi danneggiano pure un treno

Ennesimo episodio di violenza alla stazione ferroviaria di Seregno. Due marocchini ubriachi hanno borseggiato un colombiano, che invece di restare inerme, ha reagito. I magrebini in tutta risposta l’hanno rapinato e hanno persino sfondato il vetro di un treno causando il ritardo di 30 minuti della corsa.

Ennesimo episodio di violenza alla stazione ferroviaria. Due marocchini ubriachi hanno borseggiato un colombiano, che invece di restare inerme, ha reagito. I magrebini in tutta risposta l’hanno rapinato e hanno persino sfondato il vetro di un treno causando il ritardo di 30 minuti della corsa. È accaduto lo scorso lunedì 8 aprile verso le 22. A quell’ora sulla banchina c’era un ventisettenne colombiano residente a Biassono. Solo, è stato avvicinato da due marocchini. I magrebini, in preda ai fumi dell’alcool, hanno iniziato a importunarlo. Prima gli hanno chiesto semplicemente una sigaretta, poi si sono spinti oltre sfilandogli il portafogli. All’interno c’erano 20 euro.

Il colombiano ha subito reagito. Nel tentativo di riprendersi denaro e documenti, è stato pesantemente insultato e gli aggressori hanno anche sfoderato una tenaglia. Il borseggio si è trasformato così in rapina impropria. Solo contro due uomini senza controllo, il ventiseienne è riuscito a scappare infilandosi su un treno diretto a Milano-Porta Garibaldi. I due aggressori invece di desistere, si sono fatti ancora più violenti: si sono avvicinati alla carrozza e con la tenaglia hanno sfondato un vetro. Un danneggiamento che ha impedito al personale in servizio di far partire il treno. Finalmente qualcuno ha chiesto aiuto ai carabinieri. I due rapinatori hanno naturalmente nel frattempo tagliato la corda. Quando i militari sono arrivati in posto, si sono trovati di fronte al treno danneggiato e al colombiano. L’uomo ha mostrato il portafogli senza i venti euro e ha raccontato la rapina subita poco prima. I carabinieri intervenuti hanno raccolto una sommaria descrizione dei due stranieri e hanno diramato le ricerche. Nella zona però della coppia di aggressori non è stata trovata alcuna traccia. Il treno ha registrato trenta minuti di ritardo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA