Presidio antimafia a Vimercate

Al Comune la solidarietà della Lega

Presidio antimafia a Vimercate  Al Comune la solidarietà della Lega

Appuntamento mercoledì in piazza Roma a Vimercate. Un centinaio di persone ha partecipato al presidio promosso dalla maggioranza consiliare per respingere l’ipotesi del “condizionamento ambientale” della malavita organizzata sul Comune. Presente anche la Lega nord.

Appuntamento mercoledì in piazza Roma a Vimercate. Un centinaio di persone ha partecipato al presidio promosso dalla maggioranza consiliare per respingere l’ipotesi del “condizionamento ambientale” della malavita organizzata sul Comune disegnata ormai quasi un mese fa dal pm Marcello Musso nel processo monzese a carico dei fratelli Miriadi e del cugino Mario Girasole. Con l’imprenditore Giuseppe Malaspina parte lesa nella disputa aperta a suon di bombe, spari e un tentato sequestro per il controllo di un terreno in via Pellizzari.

Un centinaio di persone, per gran parte addetti ai lavori e simpatizzanti di centrosinistra, con il mirino puntato contro il Fatto quotidiano on line che il 19 ottobre scorso ha pubblicato un articolo ricostruendo le carte processuali “senza - accusa palazzo Trotti - dare replica agli amministratori locali”. Solidarietà è arrivata dalla Lega nord, presente in piazza con le sue bandiere.

Assenti i grillini, critici all’indomani della diffusione delle notizie, e contrario al tenore della manifestazione il consigliere d’opposizione Alessandro Cagliani (Noi per Vimercate).


© RIPRODUZIONE RISERVATA