Premio Rosa Camuna a Roberto Mauri e Luisa Bosisio Fazzi, menzione speciale ai lavoratori K-Flex
Lavoratori della K-Flex di Roncello a Monza l'1 maggio 2017 (Foto by Fabrizio Radaelli)

Premio Rosa Camuna a Roberto Mauri e Luisa Bosisio Fazzi, menzione speciale ai lavoratori K-Flex

Domenica a Cremona la cerimonia del premio della Regione Lombardia, il Rosa Camuna. Ecco in vincitori, a partire da Monza e Brianza.

La Regione Lombardia torna a premiare eccellenze e figure meritevoli del territorio e lo fa anche in modo coraggioso: perché a Monza e Brianza, oltre alle Rose camune destinate a Roberto Mauri (coop La Meridiana, Progetto Slancio) e Luisa Bosisio Fazzi, ha riservato una menzione speciale ai lavoratori della K-Flex che per mesi hanno lottato per il loro posto di lavoro. Tra i milanesi va considerato “brianzolo” anche il comandante dei carabinieri Marco Bennati, per il contributo ” per riportare a casa dalla madre la piccola Emma Houda, rapita dal padre cinque anni fa e portata in Siria”.

La cerimonia è in programma a Cremona domenica, 28 maggio. L’elenco dei premiati della Brianza monzese e le motivazioni:

Premi Rosa Camuna

Luisa Bosisio Fazzi - Per l’instancabile impegno con la Ledha nella promozione di progetti socio-sanitari ed educativi dedicati alle persone con disabilità e alle loro famiglie.

Roberto Mauri - Per la dedizione, l’impegno e l’entusiasmo con cui presta assistenza, con la cooperativa sociale “La Meridiana”, a persone anziane in condizioni di fragilità e di malattia.

Menzioni speciali

Lavoratori Kflex - Per aver contribuito con il loro impegno allo sviluppo economico dell’azienda, ora leader mondiale nel settore degli isolanti elastometrici e aver continuato a prestare la propria opera con professionalità pur in un momento difficile e di grande incertezza, dimostrando un profondo senso di responsabilità.

Sebastiano Ciancimino - Maresciallo dei Carabinieri, si è costantemente distinto per professionalità e coraggio nello svolgimento del proprio lavoro sia sul territorio nazionale e lombardo, sia durante le missioni internazionali a cui ha partecipato in Iraq e Afghanistan, per le quali è stato insignito di Medaglie e Croci al Merito.

Bruno Baraldo - Per aver contribuito con impegno e passione allo sviluppo di Industrie Baraldo S.r.l., azienda leader specializzata in carpenteria leggera e meccanica di precisione per vari settori innovativi e strategici, come l’elettronica e l’ambito sanitario-medicale.

A Pavia
Rosa a Remo Danovi, menzione a Fabiano Giorgi

A Mantova
Rosa a Maurizio Ottolini

A Lodi
Rosa a Franco Bergamaschi, menzione a Fiap srl

A Lecco
Rosa a Morganti Kapriol spa e Francesca Pedretti, menzione a Carrovana del sorriso onlus.

A Cremona
Rosa a Claudio Ceravolo, menzioni a Umberto Cabini, Maria Bresciani

A Brescia
Rosa a Vittorio Moretti, Annamaria Berenzi

A Bergamo
Rosa a Ermanno Olmi, all’associazione Mosaico, all’associazione Paolo Belli, menzione a don Attilio e don Giovanni Sarzilla

A Como
Rosa a Paolo Molinari e alla Canottieri Lario Sinigaglia, menzioni ad Alfredo Ramponi, Ines Figini, Virgilio Landi.

A Milano
Rosa a Ab Medica, Massimiliano Finazzer Flory, Comando legione Carabinieri Lombardia, società San Vincenzo de Paoli, Manuela Federico, Alessandro Barbieri , menzioni al gruppo Rold spa, Raffaele Morandini, Luigi Santambrogio, Domenico Ricci, Pasquale Padovano, la Ande Milano e Marco Bennati.


© RIPRODUZIONE RISERVATA