Pedemontana, si va avanti: il ministero sblocca i fondi per la tratta B2 Lentate-Cesano
Il tratto in esercizio di Pedemontana

Pedemontana, si va avanti: il ministero sblocca i fondi per la tratta B2 Lentate-Cesano

Quattrocento milioni di euro per riaprire il cantiere della tratta B2 di autostrada ma i tempi di realizzazione restano incerti. Il Pd lombardo incontra De Micheli, Ponti: «Le Olimpiadi 2026 restano il nodo».

Quattrocento milioni di euro per aprire il cantiere della tratta B2 di autostrada Pedemontana, ma i tempi di avvio non sono certo dietro l’angolo. Il Ministero dei Trasporti martedì 12 novembre ha sbloccato il contributo, previsto dalla legge di bilancio, per riqualificare e trasformare parzialmente la superstrada Milano-Meda, oggi gratuita, in autostrada a pagamento.

Il tratto coinvolto è lungo 9 chilometri e si sviluppa tra i comuni di Lentate sul Seveso e di Cesano Maderno. Sono quattro anni che il cantiere di Pedemontana è in fase di stallo. L’ultima tratta realizzata è stata la B1 da Lomazzo a Lentate sul Seveso, 7 chilometri totali, ma restano ancora incompleti i cantieri sulla viabilità secondaria. A Lentate sul Seveso ad esempio la Lentate- Bregnano, terminata dal 2015, rimane comunque chiusa al traffico.

Il tracciato di Pedemontana

Il tracciato di Pedemontana


Temi che sono stati al centro di un incontro in Regione Lombardia tra Paola De Micheli, ministro alle Infrastrutture, e il Pd lombardo. Gigi Ponti, consigliere regionale del Partito democratico e per anni sindaco di Cesano Maderno: «Abbiamo voluto questo incontro perché il ministero di De Micheli è centrale per lo sviluppo della regione e per la soluzione dei problemi quotidiani dei lombardi. Abbiamo ringraziato il ministro per la grande attenzione che sta dando alla Lombardia, a dimostrazione della presenza del governo nel nostro territorio. Le questioni che abbiamo di fronte si chiamano Olimpiadi 2026 con i collegamenti da Milano a Lecco e alla Valtellina, Pedemontana, i ponti sul Po, i collegamenti Cremona-Mantova, lo sviluppo della rete ferroviaria e il nodo di Trenord e della qualità del servizio per i pendolari, su ferro e su gomma».

Cantierizzazioni collegate a Pedemontana, ancora da finire

Cantierizzazioni collegate a Pedemontana, ancora da finire


In particolare Ponti sul tema autostradale sottolinea: «Credo sia importante non solo dal punto di vista infrastrutturale, ma per l’intero sistema produttivo economico lombardo che si sia riaperto il tema di Pedemontana con la firma del secondo contratto aggiuntivo, che sta avvenendo in queste ore, e con le risorse dedicate alla tratta B2».

Il progetto di Pedemontana è stato anche uno degli ultimi argomenti della Commissione territorio del Comune di Cesano Maderno, presieduta dal consigliere comunale Manuel Tarraso “Vivi Cesano”. Il sindaco, Maurilio Longhin ha ribadito il parere congiunto sottoscritto nel mese di settembre con i Comuni di Seveso, Bovisio Masciago, Desio e Barlassina in materia ambientale sulle modalità di gestione della bonifica delle aree autostradali toccate nel 1976 dalla diossina. Al centro una serie di richieste, recepite da Autostrada Pedemontana Lombarda, tra cui l’effettuazione del campionamento per il collaudo mediante sondaggi “a mano” con fustelle, anziché utilizzando ancora l’escavatore meccanico, per prevenire il rischio della dispersione di diossina nell’aria


© RIPRODUZIONE RISERVATA