Nuovo prefetto a Monza e Brianza: il consiglio dei ministri ha scelto Patrizia Palmisano
Patrizia Palmisano al suo arrivo a Lodi (Foto by sito del comune di Lodi)

Nuovo prefetto a Monza e Brianza: il consiglio dei ministri ha scelto Patrizia Palmisano

Romana, laureata in giurisprudenza, una lunga carriera passata anche dalla presidenza del consiglio dei ministri: Patrizia Palmisano è il nuovo prefetto di Monza e Brianza.

Il ministero dell’Interno e il consiglio dei ministri hanno scelto il successore di Giovanna Vilasi: sarà ancora un donna a guidare la prefettura di Monza e Brianza. Si tratta di Patrizia Palmisani, in arrivo da Lodi, dove ha coperto lo stesso incarico a partire da giugno 2019.

«Nel porgere il più cordiale benvenuto a Monza al nuovo prefetto Palmisani, confermo che l’amministrazione comunale è pronta a proseguire la collaborazione già avviata in tema di crescita e sviluppo della città, riservando un’attenzione particolare ai temi della sicurezza urbana e della legalità», ha detto il sindaco alla notizia. «Sono certo che su queste materie la sensibilità e la determinazione tipiche delle donne costituiranno un valore aggiunto».

Patrizia Palmisani è nata a Roma, è sposata e madre di due figli: laureata in giurisprudenza alla Sapienza di Roma con poi un master di II livello in mediazione, conciliazione e negoziazione. In passato è stata anche vicedirettore dell’amministrazione penitenziaria, dal 1988 ha lavorato all’ufficio coordinamento quindi uffici del Dipartimento delle politiche del personale in cui si è occupata della gestione del personale civile del ministero dell’Interno. Dodici anni fa è stata collocata alla presidenza del consiglio dei ministri e assegnata alla conferenza stato-città ed autonomie locali. Dal 2008, sempre alla presidenza del consiglio dei ministri, è stata vicecapo di gabinetto del Dipartimento per gli affari regionali. È prefetto dal 2012 ed è stata anche direttore dell’ufficio centrale ispettivo del Dipartimento dei vigili del fuoco.


© RIPRODUZIONE RISERVATA