Nella nuova Prefettura di Monza e Brianza un alloggio da 200 metri quadrati per il Presidente della Repubblica
Uno dei locali di via Montevecchia da allestire in una fotografia allegata alla proposta di progetto redatta da risorse interne alla Agenzia del Demanio della Lombardia

Nella nuova Prefettura di Monza e Brianza un alloggio da 200 metri quadrati per il Presidente della Repubblica

L’Agenzia del Demanio ha pubblicato un bando di gara per la progettazione di 2.154 metri quadrati di locali da allestire nell’edificio di via Montevecchia, a Monza, condiviso con la Questura: nel progetto anche un alloggio per le istituzioni oltre che un appartamento per il Prefetto.

Ci sono ancora 2.154 metri quadrati di locali da allestire, tra i quali “un alloggio per il Presidente della Repubblica”, nell’edificio di tre piani del Demanio che dal 15 aprile ha accolto gli uffici della questura di Monza e Brianza e che nei prossimi mesi ospiterà anche quelli della prefettura, in via Montevecchia.

L’Agenzia del Demanio ha pubblicato lunedì 15 luglio un bando di gara con procedura aperta (visibile anche nel sito www.agenziademanio.it) con scadenza il 19 agosto e apertura delle offerte il 20 agosto, base d’asta 147.762 euro più iva e cassa professionale, per la progettazione definitiva ed esecutiva in modalità BIM (Building Information Modeling) relativa - si legge - al “completamento degli spazi interni dei piani rialzato, secondo e terzo” - in base a “una proposta progettuale redatta da personale interno alla Direzione Regionale Lombardia” -del “nuovo immobile sede congiunta della prefettura e questura di Monza”.

La stima dei costi con il particolare sulla tipologia dei locali e superficie allegata al bando di gara

La stima dei costi con il particolare sulla tipologia dei locali e superficie allegata al bando di gara
(Foto by Roberto Magnani)

Il costo stimato “su base parametrica” per realizzare i lavori veri e propri negli spazi interni ancora “a grezzo”, secondo un allegato al bando di gara , sarà di 1.774.540 euro. Al piano rialzato, sul margine nord dell’edificio, su 388 metri di “spazi comuni” per questura e prefettura, previsti un ingresso sala d’attesa con front office, una sala riunioni e uffici, opere che dovrebbero costare 291mila euro .

Su tutto il secondo piano della parte est dell’edificio sorgerà un dormitorio per gli agenti della Questura “con camere doppie per 28 addetti dotate di servizi igienici con doccia, e spazi di servizio quali cucina, sala da pranzo, lavanderia e ripostigli” su 772 metri quadrati (579mila euro il costo stimato).

L’edificio di via Montevecchia che ospita la Questura e accoglierà anche la Prefettura di Monza e Brianza

L’edificio di via Montevecchia che ospita la Questura e accoglierà anche la Prefettura di Monza e Brianza
(Foto by Roberto Magnani)

Infine, al terzo piano, il lato sud dell’ala ovest del fabbricato accoglierà una “zona di rappresentanza e comando” per la Prefettura di 464 metri da mezzo milione di euro (con, tra l’altro, una sala da pranzo di 174 metri quadrati, una zona accoglienza da 118 metri e un locale studio-libreria).

Nelle due ali saranno invece ricavati altrettanti alloggi: uno da 214 metri per il Presidente della Repubblica o cariche istituzionali in visita (costo stimato 179mila euro) l’altro per il Prefetto, con uffici, da 263 metri quadrati (220mila euro il costo stimato per realizzarlo). L’alloggio presidenziale avrà una camera da letto padronale da 66 metri con cabina armadio, altre due camere da letto più piccole, tre bagni, una zona living da 59 metri e un affaccio su un lungo balcone.

Quello del prefetto sarà più simile a un vero e proprio appartamento con tre camere, due da circa 25 metri quadrati e una più piccola, tre bagni, uno studio, un’ampia zona giorno, cucina, lavanderia e balcone. Le opere potranno essere appaltate dopo i 120 giorni (tempo massimo) concessi per la progettazione “esclusi i tempi per la verifica e l’approvazione delle varie fasi progettuali da parte della Stazione Appaltante” quindi, presumibilmente, a fine anno o inizio 2020. Non si fa invece menzione dei tempi di realizzazione.


© RIPRODUZIONE RISERVATA