Monza, una giornata di festa per il patrono San Giovanni: tutti gli appuntamenti
Monza, altari fioriti per San Giovanni in Duomo (Foto by Radaelli Fabrizio)

Monza, una giornata di festa per il patrono San Giovanni: tutti gli appuntamenti

Festa grande venerdì 24 giugno per Monza, il duomo e la città. È la giornata del santo patrono e il programma è ricco: appuntamento solenne con la messa e gli altari fioriti, con le benemerenze civiche, la fiera e i fuochi d’artificio.

Festa grande venerdì 24 giugno per Monza, il duomo e la città. La Chiesa ricorda la solennità della nascita di san Giovanni Battista, patrono della basilica e compatrono di Monza. La tradizionale funzione religiosa si svolgerà in duomo, alla presenza delle autorità civili, concelebrata dai sacerdoti del capitolo, e sarà presieduta da monsignor Mario Delpini, vicario generale.

Per l’occasione la basilica monzese si vestirà a festa con la consueta edizione degli “Altari fioriti”. A organizzare l’evento, come ogni anno, è Giovanni Santamaria, storico fiorista del centro storico. Con lui altri otto colleghi arrivati non solo da Monza ma anche dai paesi della Brianza e da Varese, chiamati da Santamaria per allestire colorate, eleganti, scenografiche composizioni floreali per abbellire gli altari del duomo. Gli allestimenti devono essere pronti per la messa vigiliare di giovedì sera. Le composizioni floreali resteranno poi esposte al pubblico, in un tripudio di profumi ed eleganza, fino a domenica.

LEGGI Come arrivare ai fuochi d’artificio di San Giovanni a Monza (il 24 giugno)

LEGGI Monza, benemerenze civiche: i Giovannini d’oro 2016 e il premio Corona ferrea

LEGGI Monza, Boschetti reali in festa con lo street food (e tanto altro)

Come ogni anno ai fioristi è data carta bianca sia per quanto riguarda il progetto delle composizioni sia l’utilizzo dei materiali. Le composizioni non devono però essere eccessivamente sfarzose o vistose ma elegantemente sobrie, per non disturbare la solennità del duomo. Un segno di festa, un omaggio a san Giovanni.

Ma la festa del santo patrono è lunga un giorno. Il primo appuntamento istituzionale della giornata è alle 12 in Arengario con i conferimento dei Giovannini d’Oro ai monzesi benemeriti e del premio Corona Ferrea a un’associazione cittadina che si sia distinta nel campo culturale, sportivo o sociale.
Per la tradizionale Fiera di San Giovanni occorre invece spostarsi sull’area tra via Procaccini e via Pisacane animata fino alle 22 dalle bancarelle degli ambulanti che propongono come ogni anno dalle specialità gastronomiche regionali ai prodotti di artigianato, dagli utensili per la casa a vestiti e accessori. Previsto regolarmente il mercato di via Nievo.

Tornando verso il centro, il giorno di San Giovanni può essere una buona occasione per visitare i musei civici che compiono due anni e saranno regolarmente aperti al pubblico dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18.

Aperto anche l’Arengario con la mostra dedicata al fotografo Doisneau e il mulino Colombo di vicolo Scuole con la retrospettiva dedicata alla pittrice monzese Pina Sacconaghi.

Chiuse invece le biblioteche cittadine e le biblioteche rionali di San Gerardo, San Rocco, Triante e Cederna saranno chiuse anche sabato 25 giugno.

Avviandosi verso il parco i Boschetti reali ospitano fino al 10 luglio una kermesse con musica, street food ,bancarelle e animazione per i bambini . Per gli amanti del verde invece il parco sarà la destinazione ideale per qualche ora di sport e relax, attendendo i fuochi.

Per prepararsi alla festa invece da non perdere l’appuntamento con Guidarte (ritrovo giovedì 23 alle 21 in piazza Duomo) con una visita guidata in città sulle origini della sagra di san Giovanni. (Partecipazione libera, prenotazione obbligatoria al numero 039 323222)


© RIPRODUZIONE RISERVATA