Monza, tragedia in Valassina: auto travolge persone in carreggiata, morto un giovane di 22 anni
La polizia stradale è stata impegnata per i rilievi fino alle 5 del mattino

Monza, tragedia in Valassina: auto travolge persone in carreggiata, morto un giovane di 22 anni

Tragedia nella tarda serata di venerdì 17 maggio a Monza. Sulla Strada statale 36, in direzione Milano, un incidente ha causato un morto. A perdere la vita è stato un giovane di 22 anni, residente a Civate.

Tragedia nella tarda serata di venerdì 17 maggio a Monza. Sulla Strada statale 36, in direzione Milano, un incidente ha causato un morto. A perdere la vita è stato un giovane di 22 anni, residente a Civate. La dinamica è ancora al vaglio degli uomini della Polstrada, giunti prontamente sul posto. Il tutto è avvenuto a una manciata di minuti dalle 23. Secondo le prime informazioni avute a riguardo, l’incidente dovrebbe essere in realtà doppio. All’inizio, forse a causa dell’asfalto reso viscido dalla pioggia, due auto che viaggiavano sulla corsia di sorpasso si sono urtate: si tratta di un’Audi guidata da un 46enne di Desio e una Seat Ibiza, condotta da Chetra Sponsiello, 22enne di Civate.

Le auto stavano viaggiando, come detto, in direzione Milano e si sono fermate in prossimità dell’uscita “Monza centro”.

Le auto incidentate in Valassina

Le auto incidentate in Valassina


Conducenti e occupanti dei mezzi sono poi scesi a controllare i danni venendo però falciate da una terza auto che stava sopraggiungendo proprio in quel momento. Si tratta di una Opel Corsa che travolge la Seat Ibiza: alla guida c’è un 35enne di Seregno, sotto indagine per il reato di omicidio stradale. A bordo c’è anche una ragazza di 21 anni di Olginate.

L’impatto è stato inevitabile e immediati sono stati i soccorsi. Sul posto si sono portate un’ambulanza della Croce verde di Lissone, una della Croce rossa di Villasanta e una della Croce rossa di Desio, oltre agli uomini della Polstrada e ai vigili del fuoco. Due persone sono state trasportate all’ospedale San Gerardo di Monza e al San Raffaele di Milano. La terza, quella in più gravi condizioni di salute, è stata urgentemente trasportata al Niguarda di Milano. Si trattava proprio del 22enne lecchese, che è morto pochi minuti dopo l’arrivo nel nosocomio milanese per arresto cardiaco. Il magistrato di turno ha disposto l’autopsia sul corpo dello sfortunato giovane mentre tutti i feriti sono stati sottoposti all’alcol test. La Valassina è rimasta chiusa fino alle di 2 notte. Ora toccherà alla Polstrada capire esattamente che cosa è accaduto.


© RIPRODUZIONE RISERVATA