Monza, spray al peperoncino in classe: studentesse soccorse, bomboletta sequestrata
Spray al peperoncino

Monza, spray al peperoncino in classe: studentesse soccorse, bomboletta sequestrata

Forze dell’ordine e ambulanze mercoledì mattina nella succursale del liceo artistico Valentini per le conseguenze di uno spray al peperoncino diffuso in classe.

Forze dell’ordine e ambulanze mercoledì mattina in via Magenta a Monza, nella succursale del liceo artistico Valentini, per le conseguenze di uno spray al peperoncino diffuso in una classe. Quattro le persone coinvolte, tutte studentesse: due ragazze di 16 anni e due di 17 anni sono state soccorse in codice verde. È successo poco prima delle 10. Allertate la questura e tre ambulanze con l’automedica, arrivate sul posto con i carabinieri della Radiomobile.
Uno studente minorenne avrebbe spruzzato accidentalmente lo spray in classe, sembrerebbe per un uso maldestro. La bomboletta è stata sequestrata.

«Devo capire perché uno studente venga a scuola con un oggetto simile e faremo le dovute indagini - ha commentato il preside Guido Soroldoni - Aspetto la relazione del docente che stava tenendo la lezione così come quella dello studente, che si è subito presentato dandomi una spiegazione: la bomboletta “perdeva” non l’ha spruzzato. Certo che prenderemo provvedimenti. Con il consiglio di classe, che sarà convocato a breve, decideremo come comportarci perché si tratta di un atteggiamento pericoloso che ha messo a rischio tutti i compagni di classe. Non devono succedere queste situazioni. Soprattutto a scuola non vanno portati oggetti pericolosi».

(* notizia aggiornata)


© RIPRODUZIONE RISERVATA