Monza, rivoli anomali dalle sponde del Lambro: Legambiente mette in guardia
Una delle foto scattate da Legambiente

Monza, rivoli anomali dalle sponde del Lambro: Legambiente mette in guardia

Infiltrazioni inquinanti dalle sponde del Lambro nel centro storico di Monza? È quanto fa notare Legambiente Monza che ha inviato per conoscenza una segnalazione con foto al Comune (assessorato all’ambiente) e a Brianzacque.

Infiltrazioni inquinanti dalle sponde del Lambro nel centro storico di Monza? È quanto fa notare Legambiente Monza che ha inviato per conoscenza una segnalazione con foto al Comune (assessorato all’ambiente) e a Brianzacque.

«Si può rilevare, sotto la passerella dei mercati, la presenza di diversi rivoli d’acqua che “sgorgano” dalla sponda del fiume, anche se cementata.L’acqua di questi piccoli immissari del Lambro è maleodorante, sicuramente eutrofizzante e tale da favorire la formazione di tappeti vegetali, simili a muschi, che peggiorano ulteriormente l’immagine del centro storico di Monza. In condizioni di magra del fiume queste fonti di inquinamento possono essere molto dannose per la biocenosi dello stesso e lasciare conseguenze rilevabili anche in regimi regolari» si legge in un comunicato.

«Immissioni irregolari di acque - aggiungono - si possono osservare, occasionalmente, anche dalla sponda sotto via Gerardo dei Tintori». Gli esperti di Legambiente suppongono che le origini di queste infiltrazioni si potrebbe trovare in acque di irrigazione «che percolano dai giardini privati posti a lato della passerella» oppure «da acque derivanti da perdite di condotte fognarie che scorrono sotto la passerella».

«Per la prima ipotesi ci sarebbe da augurarsi che i gestori dei giardini si attivino per non sprecare acqua potabile per l’irrigazione e riducano i fertilizzanti. Per la seconda ci sarebbe da augurarsi che BrianzAcque abbia inserito, nel suo recente piano di investimenti, il controllo e l’eventuale riparazione di queste condotte. E’ assurdo che la società incaricata della gestione delle acque reflue, finalizzata alla salvaguardia delle acque superficiali, ne sia anche una loro inquinatrice. Ci sono già fin troppe fonti di inquinamento del fiume in città» concludono.


© RIPRODUZIONE RISERVATA