Monza: quindicenne rapinato dietro il duomo da una gang di ragazzini
Via Teodolinda, dove si trovano i Musei civici (Foto by Fabrizio Radaelli)

Monza: quindicenne rapinato dietro il duomo da una gang di ragazzini

Nelle prime ore della sera di lunedì 6 gennaio a Monza un gruppo di ragazzini ha aggredito, picchiato e rapinato un 15enne: è successo in via Teodolinda, dietro il duomo. Sul posto la polizia di Stato.

Lui ha solo 15 anni e probabilmente non ha mai pensato che passeggiando nelle prime ore della serata dietro il duomo è possibile essere rapinato e picchiato da una banda di ragazzini. Eppure così è stato: la vittima è un ragazzo che poco prima delle 21 di lunedì 6 gennaio si trovava a Monza, tra via San Martino e via Teodolinda, subito dietro il duomo, in compagnia di un amico.

Lì è stato avvicinato da un gruppo di coetanei, come li ha poi descritti la vittima: erano in tre e hanno minacciato il ragazzo e hanno detto all’amico di scappare. Poi hanno preteso quello che aveva addosso prima di prenderlo a calci e pugni e aggredirlo anche con una testata. A quel punto lo hanno rapinato facendosi dare il suo smartphone, 20 euro i contanti e una cassa acustica portatile che il 15enne aveva con sé.

Sul posto oltre a una volante della polizia di Stato di Monza, anche un’ambulanza del 118. Gli agenti indagano sui baby rapinatori: non è escluso che siano già noti alle forze dell’ordine.


© RIPRODUZIONE RISERVATA