Monza, pizzicati a rubare gasolio

tentano di corrompere gli agenti

Monza, pizzicati a rubare gasolio  tentano di corrompere gli agenti

Due hanno cercato di corrompere gli agenti di polizia. Un altro, con l’aiuto di un italiano, stava cercando di trafugare un escavatore rubato. I primi, moldavi, sono stati arrestati, il secondo, lituano, denunciato. Entrambi gli episodi sono accaduti a Monza.

Due hanno cercato di corrompere gli agenti di polizia. Un altro, con l’aiuto di un italiano, stava cercando di trafugare un escavatore rubato. I primi, moldavi, sono stati arrestati, il secondo, lituano, denunciato. Entrambi gli episodi sono accaduti a Monza, nel primo caso, due moldavi di 40 e 45 anni sono stati pizzicati dagli agenti della polizia di stato a rubare 50 litri di gasolio da un camion posteggiato in vja Michelino da Besozzo. Ancora con la tanica piena in mano hanno candidamente offerto denaro e carburante pur di evitare l’arresto. Un altro extracomunitario è stato denunciato sempre dagli agenti della polizia di stato in via Buonarroti dove era intento a caricare sul suo camion un escavatore Hitachi del valore di 200mila euro rubato a Perugia. L’operazione di trasbordo da un camion di un italiano di 42 anni (anche lui denunciato a piede libero per ricettazione) a quello del lituano, di 59 anni, apparententemente normalissima, non è sfuggita all’occhio attento degli agenti che hanno accertato la provenienza furtiva del mezzo da cantiere, restituito ai proprietari.


© RIPRODUZIONE RISERVATA