Monza: non vuole uscire dal ristorante cinese e affronta un cameriere con un coltello, disarmato
Monza polizia di Stato

Monza: non vuole uscire dal ristorante cinese e affronta un cameriere con un coltello, disarmato

L’aggressore, un 22enne senza fissa dimora, è entrato nel locale di largo Mazzini prima dell’orario di apertura e si è anche appropriato di un salvadanaio del cameriere. È stato denunciato dalla Polizia di Stato.

È entrato in un ristorante cinese in largo Mazzini, a Monza, mercoledì 13 ottobre, poco prima dell’orario di apertura e, invitato a uscire da un cameriere del locale, si è rifiutato. Il dipendente a quel punto è andato a chiamare il 112 ma l’intruso l’ha minacciato e aggredito con un coltello preso dalla cucina del locale. Si sarebbe anche appropriato di un salvadanaio dell’uomo, contente del denaro. Il cameriere, un cittadino cinese regolarmente residente in Italia, ha quindi affrontato lo sconosciuto e l’ha disarmato, procurando un taglio a un dito.

Nel frattempo è arrivata una pattuglia della Polizia di Stato che ha identificato e denunciato l’aggressore, un cittadino marocchino classe 1999, senza fissa dimora. La dinamica del fatto è stata confermata e circostanziata dalle immagini di videosorveglianza consegnate agli agenti dal proprietario del ristorante. L’aggressore è stato trovato in possesso del salvadanaio contenente denaro di proprietà del cameriere di cui si era appropriato nel locale. Gli agenti i hanno quindi invitato la vittima a presentare denuncia presso gli Uffici della Questura.


© RIPRODUZIONE RISERVATA